Marco Bianchi: “A Linea Verde Estate è nata un’amicizia con Angela Rafanelli. È sempre mezzogiorno è stata una grande emozione”

Riparte domani Linea Verde Estate: a poche ore dal nuovo inizio abbiamo intervistato Marco Bianchi, che farà coppia anche quest’anno con Angela Rafanelli

Parte domani alle 12:20 una nuova edizione di Linea Verde Estate, condotta dai riconfermati Marco Bianchi e Angela Rafanelli. I due conduttori inizieranno il proprio viaggio dal Cilento, terra dalla quale si era conclusa la scorsa edizione estiva. A poche ore dal ritorno in onda, abbiamo avuto il piacere di intervistare Marco Bianchi.

Vieni da una stagione ricca di impegni televisivi: ti sei, infatti, diviso fra È sempre mezzogiorno e Buongiorno benessere. Com’è andata quest’annata?

Sono entrato nella famiglia Rai la scorsa estate con Linea Verde Estate. Con Buongiorno benessere posso raccontare la scienza in un grande programma di informazione in questo campo, mentre con È sempre mezzogiorno porto in video la parte più goliardica di me.

Con Antonella Clerici vi lega ormai anche un legame di amicizia che va al di là delle telecamere. Come hai vissuto nei panni di amico, ma anche di parte del cast di È sempre mezzogiorno il successo che gradualmente il programma ha ottenuto?

È stata una grande emozione: Antonella è un’amica anche fuori dalle telecamere, è sempre stata una sorella maggiore e, dopo aver lasciato La Prova del Cuoco, mi aveva promesso che le sarebbe piaciuto tornare a lavorare con me .

Anche se forse è prematuro, con gli autori di È sempre mezzogiorno state già pensando a che veste dare al tuo spazio per il prossimo anno? C’è la possibilità di vedere una rubrica ispirata al tuo ultimo libro Cucinare insieme è un gioco bellissimo, pensata appunto per coinvolgere i più piccoli ai fornelli?

Il mio ruolo nel programma è quello di portare il mondo vegetale nelle case degli italiani. Sicuramente potrebbe essere un’idea interessante quella di proporre ricette da replicare poi a casa con i propri figli.

Riparte Linea Verde Estate, dove tu e Angela Rafanelli siete stati confermati dopo il successo della scorsa edizione. Quali saranno le novità?

Quest’anno ci concentreremo molto sul mare: dalla spiaggia passeremo poi sempre all’entroterra e lì andremo a riempire i polmoni e la pancia. Ci focalizzeremo molto anche sul discorso della territorialità.

Tu e Angela avete mostrato da subito un grande feeling professionale e una grande sintonia, che si è riversata anche nel privato – alla fine della scorsa estate avete condiviso una vacanza insieme ad Ischia. È stato un “colpo di fulmine” o è un’intesa nata con i mesi di lavoro fianco a fianco?

È stato un vero “colpo di fulmine”. Con Angela ci siamo conosciuti per la prima volta nell’aprile 2020 e dal primo giugno dell’anno scorso siamo partiti per tutta Italia per le riprese del programma. È nata poi sul set un’amicizia, come può accadere inevitabilmente quando si lavora ventiquattro ore su ventiquattro insieme per giorni e settimane. Quando ti conosci, o ti ami o ti odi: per fortuna è andata bene con la prima opzione. Guarderemo la prima puntata insieme con le nostre famiglie e a fine stagione faremo anche quest’anno una vacanza insieme.

Stefano Coletta, direttore di Rai 1, nella conferenza stampa del daytime estivo di Rai 1, vi ha definito “una coppia di grande contemporaneità”. Tu e Angela Rafanelli potete essere già considerati una coppia televisiva: sognate un progetto insieme che non sia Linea Verde Estate?

Me lo chiedi anche?! Noi puntiamo alla conduzione del Festival di Sanremo (ride).