Loretta Goggi: “Oltre uno show celebrativo, su Rai 1 ho rifiutato Wonderbox”

Loretta Goggi potrebbe tornare alla conduzione televisiva a determinate condizioni. Dopo i due no ricevuti, Coletta riuscirà a convincerla?

Stefano Coletta, direttore di Rai 1 da inizio 2020, ha un sogno nel cassetto per questa sua esperienza alla guida dell’ammiraglia Rai: riportare Loretta Goggi alla conduzione di un programma televisivo tutto suo, sul modello di quanto fatto con la compianta Raffaella Carrà su Rai 3 grazie alla trasmissione A raccontare comincia tu.

Il corteggiamento parte già lo scorso anno e, secondo quanto raccontato oggi dalla stessa Goggi a Candida Morvillo in un’intervista sul Corriere della sera, la prima proposta che le sarebbe arrivata da parte del direttore di Rai 1 sarebbe stata quella per uno show celebrativo:

La prima volta mi ha proposto due puntate celebrative e io non voglio fare la Loretta dei ricordi.

Nei mesi a seguire Stefano Coletta le avrebbe invece proposto un format francese, i cui diritti in Italia sono stati acquistati da Ballandi e che Rai 1 avrebbe voluto proporre nella scorsa primavera, come riportato anche da alcuni retroscena usciti allora su Dagospia.

Si tratta di Le boite à secrets (Wonderbox il titolo internazionale del format), un people show in cui i protagonisti sono tre personaggi famosi che, a partire da una scatola in cui sono presenti degli oggetti evocativi, ricevono delle sorprese da persone a loro vicine.

Mi ha offerto Wonderbox, un format francese, ma molto simile alla Canzone segreta e ho detto no.

Anche di fronte a questo secondo rifiuto, Coletta non si sarebbe dato per vinto e infatti alcune settimane fa nella conferenza stampa di presentazione di Tale e quale show è tornato ad esprimere il desiderio di riportare Loretta Goggi in prima serata su Rai 1. La Goggi d’altra parte pare non disdegnare tale possibilità e indica quello che le piacerebbe esprimere in nuovo progetto televisivo:

Sarei felice di avere uno spazio mio, ma mi voglio proporre per come sono oggi: una donna matura, che s’informa, sa di ricerca scientifica, di politica, di donne afghane. Vorrei un programma come se uno mi scoprisse oggi.

Un sogno, quello del direttore Coletta, che probabilmente potrebbe concretizzarsi in una fascia oraria diversa rispetto a quella da lui immaginata, visto le aspirazioni attuali di Loretta Goggi, che probabilmente potrebbero conciliarsi più facilmente con una seconda serata. Di certo un ritorno alla conduzione da parte della Goggi sarebbe solo che ben accetto!