Live non è la D’Urso chiude? Ecco cosa succede

Live non è la D’Urso e Domenica live verso la chiusura, in arrivo intanto la domenica sera Avanti un altro di sera con Paolo Bonolis

di Hit

Quando i nostri progenitori furono cacciati dal paradiso, Adamo disse ad Eva: ‘Mia cara, viviamo in un epoca di cambiamenti!’.Tutte le cose hanno un inizio e hanno una fine e i programmi televisivi, salvo rarissime eccezioni non sono da meno. Questa volta parliamo del programma che presidia la domenica sera di Canale 5 cioè Live non è la D’Urso, ovvero la propaggine smaltata e patinata degli appuntamenti pomeridiani diretti e condotti da Barbara D’Urso su Canale 5. Secondo alcune indiscrezioni che circolano nei corridoi di Cologno Monzese e rilanciate poco fa dal sito di gossip Dagospia  Live non è la D’Urso chiuderà i battenti molto presto, per la precisione si parla di inizio aprile, pare per gli ascolti non proprio soddisfacenti delle ultime settimane di programmazione (è accaduto che si è scesi anche ad una cifra nella fascia di prime time) ascolti di certo non consoni alla prima rete commerciale italiana.

Qualcuno poi si spinge a dire che Mediaset, secondo voci che TvBlog ha raccolto,  avrebbe deciso la definitiva cancellazione di questa trasmissione. che quindi non tornerebbe più neppure nella prossima stagione televisiva. Al suo posto in questo finale di stagione Canale 5 manderà in onda da domenica 11 aprile le nuove puntate del gioco a premi condotto da Paolo Bonolis Avanti un altro di sera, che andrà avanti per dieci prime serate e le cui registrazioni partiranno domani.

Proprio da queste colonne vi abbiamo dato conto della messa in onda da giovedì 11 marzo di cinque puntate del varietà Ciao Darwin story, una sorta di compendio di tutte le edizioni andate in onda del celebre e fortunato programma d’intrattenimento condotto da Paolo Bonolis che faranno in certo senso da apri pista all’impegno primaverile di Bonolis sulla prima rete Mediaset. Al termine dunque di queste cinque serate di Ciao Darwin story arriveranno la domenica su Canale 5, al posto di Live non è la D’Urso, gli speciali di prima serata del game show posizionato nel preserale della rete ammiraglia di casa Mediaset.

Sicuramente Barbara D’Urso avrà modo di rifarsi con nuove avventure televisive che la ripagheranno della chiusura del suo Live non è la D’Urso e ci informerà di tutto ciò molto presto, come è sua abitudine (del GF nip e di una nuova serie della Dottoressa Giò però per ora nessuna traccia nel palinsesto prossimo futuro di Canale 5, ma c’è tempo). Pare però che sia a rischio chiusura non solo il prime time della domenica. Circolano infatti voci pure queste piuttosto insistenti anche di una non conferma di Domenica live, il varietà che va in onda dalle 17:20 e fino al preserale nel pomeriggio del giorno di festa per la prossima stagione tv, mentre resterebbe saldamente nelle sue mani Pomeriggio 5 con le classiche cinque puntate settimanali nel pomeriggio di Canale 5 dal lunedì al venerdì. Staremo a vedere se tutte queste voci di cui vi abbiamo dato conto abbandoneranno il pigiama e si vestiranno con gli abiti da cerimonia, dando quindi loro una veste ufficiale. Tutto si discuterà giovedì nel corso di un comitato a Mediaset presieduto da Fedele Confalonieri e Piersilvio Berlusconi, che prenderanno decisioni definitive in merito, quindi le speranze per Barbara non sarebbero del tutto perdute.

Tornando però all’aforisma di William Ralph Inge con cui abbiamo aperto questo post a proposito di cambiamenti, nei giorni scorsi Barbara D’Urso ha dichiarato nel corso di una intervista all’inserto “Specchio” del quotidiano torinese La Stampa, di essere orgogliosa di avere la capacità di cambiare pelle, pare sia arrivato ancora un volta il momento di dimostrarlo e siamo certi che anche stavolta l’ex conduttrice della Fattoria non ci deluderà.