Le tre vite di Donato Bilancia, su Rai2 il documentario sul serial killer più prolifico della nostra storia criminale

In prima serata su Rai2 il racconto del serial killer più prolifico della storia criminale italiana con Le tre vite di Donato Bilancia.

Donato Bilancia è il serial killer più prolifico che la storia criminale del nostro paese abbia conosciuto fino ad oggi: sono diciassette le persone che hanno perso la vita per mano sua. Questa sera, con un docu-film targato Rai Documentari, su Rai2 si ripercorrerà la sua vicenda all’interno di Le tre vite di Donato Bilancia, che si inserisce nel ciclo crime, L’Italia criminale: quando la cronaca fa la storia, inaugurato nella serata del venerdì da Porto Azzurro, un carcere sotto sequestro.

Ad occuparsi del documentario è stato il giornalista Pino Corrias, curando sia regia sia scrittura insieme a Renato Pezzini e con la collaborazione di Massimo Calandri. Proprio Corrias spiega: “È diventato un assassino perché voleva farlo, senza mai provare rimorso. Era il male. Ma un male che ci riguarda, che sta nascosto dentro i nostri specchi più intimi, più segreti, contro il quale combattiamo ogni giorno, nelle nostre vite ordinarie, apparentemente inoffensive”.

Il documentario vuole ripercorrere appunto le tre diverse vite vissute da Donato Bilancia. La prima vita è quella da giocatore: Bilancia prima frequenta le bische delle zone più malfamate di Genova, poi, dopo aver iniziato a delinquere e aver preso ad entrare e uscire dal carcere, incominciando però anche ad arricchirsi, inizia a giocare al Casinò di Sanremo, dove diventa un incallito giocatore d’azzardo.

I primi tre omicidi che andrà a commettere sono proprio legati all’ambito delle bische: il primo riguarda il proprietario di una di queste, i due successivi l’amico Maurizio Parenti e la moglie. Poi gli omicidi li inizia a compiere durante le sue rapine, fino ad arrivare ad uccidere per puro odio e disprezzo contro le donne quattro diverse prostitute e infine due donne incrociate sul treno.

La terza vita che Donato, detto Walter, Bilancia vive è quella in carcere, dove, dopo la confessione e dopo una condanna pari a 13 ergastoli, trascorrerà venti anni, prima da detenuto isolato e solitario, poi compiendo una progressiva risalita, con lo studio, il conseguimento del diploma in ragioneria e la partecipazione al gruppo teatrale del carcere.

L’ultima delle tre vite di Donato Bilancia si conclude con la morte nel dicembre 2020, avvenuta dopo aver contratto il Covid-19 ed aver rifiutato le cure. L’appuntamento con Le tre vite di Donato Bilancia è questa sera su Rai2 alle ore 21:25.