La Porta Rossa 3, a Trieste via alle riprese della terza (ed ultima?) stagione

A Trieste via alle riprese de La Porta Rossa 3, che chiuderà la serie tv di Raidue con Lino Guanciale nei panni del fantasma Cagliostro

Era la primavera 2019 (sembra passato un secolo) quando Raidue mandava in onda l’ultima puntata de La Porta Rossa 2. Anche la seconda stagione del supernatural drama con protagonisti Lino Guanciale, Gabriella Pession e Valentina Romani aveva ottenuto ottimi risultati in termini di ascolto. Perché, allora, La Porta Rossa 3 non è ancora andata in onda?

Il motivo è facilmente intuibile: la pandemia si è messa di mezzo, posticipando il via alle riprese della terza stagione, ampiamente confermata ancora prima della messa in onda della seconda. Così, dal 2020 il set si riaprirà nel 2021, per l’esattezza dal 30 agosto.

Ebbene sì: La Porta Rossa 3 sta per diventare realtà, con le riprese dei nuovi episodi, che vedranno in sceneggiatura sempre Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi (che della serie sono anche creatori) e Sofia Assirelli, mentre alla regia, al posto di Carmine Elia, debutterà Gianpaolo Tescari. Sedici le settimane di riprese, con fine prevista per il mese di dicembre: anche in questo caso, ovviamente, Garbo Produzioni e Rai Fiction dovranno mettere in atto tutte le procedure anti-Covid del caso per garantire un set sicuro a tutti, maestrante ed attori.

A proposito degli attori, il cast principale è stato in gran parte confermato: dalle indiscrezioni che sono trapelate nelle settimane scorse e riportate da Il Piccolo, oltre a Guanciale, Pession (che torna in Italia dopo essere comparsa in un episodio di Station 19, spin-off di Grey’s Anatomy) e Romani rivedremo anche Pierpaolo Spollon (diventato ancora più popolare grazie a Doc-Nelle tue mani) nei panni di Filip, Elena Radonicich in quelli di Stella e Gaetano Bruno in quelli di Paoletto. A giudicare dal finale della seconda stagione, sembra evidente che ci sarà anche Carmine Recano (ora impegnato sul set di Mare Fuori 2) nei panni di Federico.

Un finale, quello della seconda stagione, che aveva lasciato in sospeso alcune questioni: riuscirà Cagliostro a varcare finalmente la porta rossa che lo congiungerà al mondo dei morti? E Vanessa, convinta da Federico a lasciare Trieste dopo aver costretto Cagliostro a restare sulla Terra, si starà cacciando in qualche guaio?

La terza stagione risponderà a queste domande e, soprattutto, dovrebbe mettere anche la parola fine all’intera serie. La Porta Rossa 3 dovrebbe infatti rappresentare l’epilogo di una saga iniziata quattro anni fa e che ha permesso di vedere sulla Rai una storia insolita per la propria offerta: un drama soprannaturale in cui il protagonista è un fantasma che deve fare i conti con la propria vita terrena.

1

Una formula che ha funzionato, regalando alla stessa Raidue nuova linfa per il comparto fiction e dandole così modo di sperimentare con nuovi titoli, ben distanti dai gusti del pubblico più tradizionalista di Raiuno (basti pensare al già citato Mare Fuori o a Volevo Fare la Rockstar).

Per vedere La Porta Rossa 3 dovremo aspettare con ogni probabilità l’autunno 2022: nel frattempo, possiamo recuperare o fare un rewatch degli episodi già andati in onda su RaiPlay (a questo link la pagina della fiction). Una cosa è certa: nei nuovi episodi Cagliostro non potrà osservare la città di notte dall’esclusiva visuale dell’Ursus, un pontone-gru che dal 2011 è Bene di interesse culturale: la struttura è infatti sotto i ferri per dei lavori di riqualificazione ed il regista non potrà sfruttarne la visuale. La Friuli Venezia Giulia Film Commission starebbe lavorando per trovare nuovi luoghi suggestivi da mostrare nel corso della serie, diventata anche un ottimo modo per valorizzare Trieste in televisione.