La Brea, il nuovo mystery drama nella notte di Italia 1, trama, cast e recensione

La prima stagione è composta da 10 episodi, nel cast Madeline Zea e Jon Seda.

Debutta stanotte mercoledì 8 giugno su Italia 1 e in streaming su Mediaset Infinity, La Brea, un mystery drama dalle premesse insolite (una voragine in piena Los Angeles) e dallo svolgimento articolato e ricco di misteri (ma anche di risposte). Si è iniziato a parlare della serie tv a gennaio del 2020 quando NBC ne ordinò il pilot, poi causa pandemia, la produzione della serie ha rallentato e soltanto a gennaio 2021 è stato dato il via libera effettivo alla serie, con le riprese che si sono svolte in Australia. Nel cast troviamo diversi volti noti della serialità come Natalie Zea, Eion Macken, Jon Seda. Ma scopriamo insieme qualcosa di più di questa nuova serie tv.

La Brea, la trama

Una mattina come tante altre a Los Angeles una madre è in macchina insieme ai suoi due figli. All’improvviso si scatena il caos. Lungo la strada si apre una voragine che si allarga sempre di più trascinando tutto quello che incontra verso l’ignoto: case, macchine, persone. Eve, Josh e Izzy lasciano la macchina e iniziano a scappare ma Josh resta indietro e finisce nella voragine inseguito dalla madre. Mentre il buco inizia a richiudersi, le persone si risvegliano in un luogo apparentemente sconosciuto. Intorno a loro c’è solo la natura e i boschi. Sulla terra il governo ma soprattutto Gavin, ex marito di Eve, e la figlia Izzy cercando di capire che fine abbiano fatto i loro cari. Ma quello di La Brea non è stato un caso isolato. E perchè Gavin ha delle visioni su quel luogo misterioso? Come è collegato all’evento?

La Brea, il cast

La nuova serie tv da stanotte su Italia 1 ha un cast ricco diviso tra chi opera sulla terra e chi è finito nella misteriosa voragine. I volti più noti della serie sono sicuramente Natalie Zea che interpreta Eve Harris, finita nella voragine con il figlio Josh (Jack Martin), mentre l’ex marito Gavin è interpretato da Eoin Macken. Zyra Gorecki è la loro altra figlia Izzy, rimasta sulla terra vedendo precipitare la madre e il fratello. Jon Seda, per anni in Chicago PD, è il medio Sam Velez finito anche lui nella voragione con la figlia Riley (Veronica St.Clair).

Natalia Zea è Eve Harris
Eoin Macken è Gavin Harris
Zyra Gorecki è Izzy Harris
Jack Martin è Josh Harris
Jon Seda è Sam Velez
Veronica St. Clair è Riley Velez
Chikè Okonkwo è Ty Coleman
Karina Logue è Marybeth Hill
Rohan Mirchandenaey è Scott Israni
Chloe De Los Santos è Lilly Castillo
Nicholas Gonzalez è Levi Delgado
Ione Sky è Jessica Harris

La Brea, la recensione

La Brea è una serie tv che rientra nel filone dei mystery drama da tv generalista, costruiti intorno a un mistero che percorre tutti gli episodi e che si sviluppa settimana dopo settimana, con l’aggiunta di nuovi elementi e nuovi “misteri”. Uno tra gli ultimi esempi del genere è Manifest, cancellata dopo 3 stagioni da NBC senza una vera conclusione e salvata poi da Netflix che darà una quarta e conclusiva stagione da 20 episodi.

Proprio perchè rientrate in un genere complesso per la tv in chiaro, il rischio per La Brea era molto alto. Invece è risultata tra le novità più viste della stagione con una buona tenuta di pubblico e una media intorno ai 5 milioni di spettatori live con oltre 7 milioni complessivi considerando anche i vari recuperi tra streaming e registrazioni. La Brea è riuscita a conquistare gli spettatori grazie a un sapiente mix di drama, avventura e mistero. La chiave del successo sta proprio nell’insolito racconto che catapulta i personaggi nella preistoria, ma senza perdere di vista quello che succede nel presente. Alcuni colpi di scena e svolte imprevedibili che arrivano soprattutto nella seconda parte di stagione, hanno contribuito a mantenere alta l’attenzione di chi guarda.

La Brea non è una serie perfetta, ha spesso tanti dei difetti che si imputano alle serie tv della generalista con dialoghi a volte banali e una recitazione poco convincente. Ma al tempo stesso ha compreso la lezione delle tante serie che dopo Lost hanno fallito e accumula risposte ai misteri, mentre aggiunge altre domande, soddisfacendo così il pubblico più distratto. Non è più il tempo di lasciar maturare l’ignoto, alimentando discussioni che sarebbero presto spazzate via da nuovi arrivi. Oggi bisogna cercare di stupire, di sorprendere per mantenere sempre vivo l’interesse. E questo La Brea lo sa fare.

La Brea, quanti episodi sono

La prima stagione di La Brea è composta da 10 episodi, una scelta insolita per una serie tv di un canale generalista come NBC, che spesso propone stagioni da un minimo di 15/18 episodi fino a un massimo di 24 per coprire la stagione da settembre a maggio. Al contrario La Brea ha un numero limitato di episodi, più vicina al formato dei canali cable o delle piattaforme di streaming, per concentrare le storie e non allungare troppo il racconto.

La Brea, la programmazione italiana

La prima stagione di La Brea è in onda ogni mercoledì a partire da mercoledì 8 giugno su Italia 1 intorno a 0:00, subito dopo i 3 episodi di Chicago Fire trasmessi in prima serata. Ci sarà un solo episodio a settimana, quindi, a meno di cambi di palinsesto o pause non annunciate, il finale di stagione dovrebbe andare in onda il 10 agosto.

La Brea in streaming

Le puntate di La Brea sono disponibili in streaming su Mediaset Infinity subito dopo la messa in onda su Italia 1 a mezzanotte circa (dopo Chicago Fire) e resteranno on demand nelle settimane successive.

La Brea, la seconda stagione si fa?

Se vi state chiedendo se ci sarà una seconda stagione di La Brea, prima di imbarcarvi in un nuovo mistero pieno di domande e con ben poche risposte, la risposta è positiva: NBC ha rinnovato la serie lo scorso novembre poco prima del suo finale di stagione. Le riprese della seconda stagione sono attualmente in corso e la nuova stagione vedrà un aumento degli episodi che passeranno da 10 a 14. I nuovi episodi debutteranno in autunno negli Stati Uniti ed è probabile che saranno divisi in due blocchi con una seconda parte rilasciata nel 2023.

La Brea, dove è stato girato

La voragine si apre a Los Angeles nei pressi di La Brea Tar Pits e Wilshie Boulevard ma le riprese della serie non si svolgono negli Stati Uniti, ben in Australia. In particolare gran parte delle riprese sono state svolte nei pressi di Victoria e Universal avrebbe speso 71 milioni di dollari nel paese, come riportato dal Sidney Herald, diventando la serie più costosa girata in Australia dopo The Pacific.

Il titolo della serie è legato al La brea Tar Pits and Museum una zona in cui da migliaia di anni c’è una produzione naturale di catrame, che in spagnolo è chiamata propro “brea”.