• Tv

Ilary Blasi a Belve parla della presunta crisi con Francesco Totti: “Il nostro matrimonio non potrebbe sopravvivere a un tradimento”

La conduttrice dell’Isola dei Famosi si racconta a Francesca Fagnani: “Signorini? Abbiamo una certa confidenza”.

Ilary Blasi è l’ospite di domani di Belve, il programma di interviste condotto da Francesca Fagnani, ormai un vero e proprio cult della rete. La trasmissione brilla non tanto per gli ascolti (si tratta di una fascia oraria, quella della seconda serata del venerdì di Rai 2, parecchio difficile) quanto per il fatto che ogni dichiarazione pronunciata nel suo studio fa sempre il giro di giornali e web, assicurandone una certa viralità.

La conduttrice dell‘Isola dei Famosi non ha potuto non parlare della presunta crisi con il marito, l’ex calciatore e bandiera della Roma Francesco Totti. In particolare, i maligni hanno ipotizzato che alla base della crisi ci fosse un tradimento reciproco. La giornalista le ha chiesto:

“La vostra storia d’amore potrebbe sopravvivere a un tradimento, dell’una e dell’altro?”.

La risposta della Blasi è stata secca:

 “No, né dell’uno né dell’altra”.

La Fagnani ha poi citato la famosa foto che vedeva Francesco Totti allo Stadio Olimpico con una ragazza mora alle sue spalle. Da qui la domanda: “Lei ha raccontato che dietro quella foto ci fosse una macchinazione, si è chiesta chi fosse l’artefice?”.

Ilary Blasi:  “Avevo altro a cui pensare in quel momento e non a chi…”. Sollecitata, la moglie dello sportivo ha dichiarato che tanto non avrà mai la certezza sui nomi dei responsabili di quel pettegolezzo.

Infine, la giornalista le ha chiesto lumi in merito alla battuta fatta alla prima puntata dell’Isola dei Famosi a Vladimir Luxuria (““Da opinionista a conduttore è un attimo e io lo so bene!“). In molti avevano visto quella battuta come una frecciatina ad Alfonso Signorini, passato da opinionista del Grande Fratello Vip a conduttore del reality show:

“Non voleva essere una frecciatina. Abbiamo una confidenza, è un gioco; è stata vista come una cosa negativa, invece era una cosa positiva. Voleva essere un complimento a Vladimir Luxuria”.