La reunion di Harry Potter sarà trasmessa in Italia da Sky e Now

Sky e Now proporranno anche un canale tematico ed il quiz a tema Harry Potter, condotto da Helen Mirren

Era il 16 novembre 2001 (in Italia abbiamo atteso fino al 6 dicembre di quell’anno) quando il cinema conobbe una delle saghe più popolari di sempre: quel giorno, negli Stati Uniti, faceva il suo debutto “Harry Potter e la pietra filosofale”, a quattro anni di distanza dall’uscita dell’omonimo libro scritto da J.K. Rowling. Vent’anni dopo, non c’è niente di meglio di una reunion per celebrare questo importante anniversario.

Ci ha pensato Hbo Max, la piattaforma streaming che fa capo, appunto, alla Hbo (per intenderci, la stessa che nella primavera scorsa ci ha regalato la reunion di Friends). Ed a portarla in Italia ci pensa -proprio come avvenuto con la sit-com- Sky. La data scelta è il 1° gennaio 2022: questa volta non bisognerà attendere, perché lo speciale sarà disponibile in Italia in contemporanea con gli Stati Uniti, anche in streaming su Now.

Harry Potter 20th anniversary: return to Hogwarts punta ad essere un vero e proprio evento, a cui ha già dato conferma gran parte del cast principale di tutti ed otto i film della saga. Questo vuol dire, in altre parole, che rivedremo di nuovo insieme Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson, interpreti rispettivamente di Harry Potter, Ron Weasley e Hermione Granger.

Ma non solo: nello speciale compariranno anche numerosi attori che hanno preso parte alla saga nel corso degli anni (i film furono realizzati tra il 2001 ed il 2011): Helena Bonham Carter (Bellatrix Lestrange), Robbie Coltrane (Hagrid), Ralph Fiennes (Lord Voldemort), Jason Isaacs (Lucius Malfoy), Gary Oldman (Sirius Black), Imelda Staunton (Dolores Umbridge), Tom Felton (Draco Malfoy), James Phelps (Fred Weasley), Oliver Phelps (George Weasley), Mark Williams (Arthur Weasley), Bonnie Wright (Ginny Weasley), Alfred Enoch (Dean Thomas), Matthew Lewis (Neville Paciock), Evanna Lynch (Luna Lovegood) ed Ian Hart (Quirinus Raptor). A loro si aggiungono Chris Columbus, regista dei primi due film della saga, e numerosi altri. A quanto pare, invece, non ci sarà la Rowling: la scelta sarebbe dettata dalle recenti controversie che l’hanno vista al centro di alcune dichiarazioni sul tema della transessualità.

Ad ogni modo, lo speciale sarà un viaggio nei ricordi degli otto film della saga, tutti campioni d’incassi, con il commento del cast e del regista. Sarà anche un modo per evidenziare il lascito della saga di Harry Potter nella cultura moderna e nell’immaginario collettivo.

Per l’occasione, Sky accenderà, dal 1° al 16 gennaio, un canale tematico, Sky Cinema Harry Potter, dove si potranno vedere tutti ed otto i film della saga, oltre ovviamente allo speciale,che sarà riproposto più volte. Non solo: in attesa della reunion, dal 27 dicembre Sky e Now proporranno Harry Potter: Hogwarts Tournament of Houses, un quiz show a tema Potteriano in quattro puntate, condotto da Helen Mirren. Una sfida ad eliminazione diretta tra i fan della saga, per decretare i campioni, con la partecipazione di Tom Felton, Simon Fisher-Becker, Shirley Henderson e Luke Youngblood, oltre ai superfan Pete Davidson e Jay Leno.

Ultime notizie su Now Tv

Now, precedentemente conosciuto come Sky Online (dal 2 aprile 2014) e Now Tv (dal 24 giugno 2016), è un servizio di streaming on demand e live di Sky a pagamento.

Tutto su Now Tv →