Focus ascolti: Lingo, la scelta giusta di La7

L’analisi dell’andamento degli ascolti del preserale di La7

di Hit,

Per molti, anzi forse moltissimi, era l’azzardo della nuova stagione televisiva di La7, il riferimento è al gioco a premi Lingo condotto da Caterina Balivo inserito nel palinsesto del network di Urbano Cairo in un territorio difficilissimo, quello del preserale. Un territorio quello che ha visto soccombere altre entità televisive e che resta tutt’ora, non solo per La7, una fascia oraria complicatissima. L’eredità e Avanti un altro fagocitano il pubblico con la tv accesa fra le 19 e le 20 e diventa difficile per gli altri acchiappare altre teste.

La scelta di La7 è stata chiara, la necessità di accompagnare quanto più pubblico possibile verso il punto più rappresentativo del suo palinsesto, ovvero il Tg diretto da Enrico Mentana e per raggiungere questo scopo la scelta è stata fatta verso un format sottoforma di quiz quanto più vicino possibile al pubblico che abitualmente sceglie il tasto numero 7 del telecomando e Lingo è parsa la scelta giusta. La Tv è abitudine dice sempre Maurizio Costanzo e anche per Lingo questa affermazione si è rivelata corretta e la nostra storica rubrica di Focus ascolti, che analizza i dati Auditel oltre al mero numerello delle dieci del mattino, lo conferma.

Partito a settembre nel 2022 Lingo ha avuto un trend in fatto di ascolti sempre in costante crescita. Dall’inizio della sua messa in onda ad oggi ha avuto un incremento del 53%  di telespettatori, che si traducono con lo 0,8% di share in più, praticamente raddoppiando il pubblico della fascia preserale di La7. Se andiamo a vedere poi l’andamento degli ascolti nelle ultime settimane di messa in onda, notiamo una media dell’1,7% di share, con una crescita fino a sfiorare il 2% nella settimana dal 9 al 12 gennaio 2023, ben al di sopra dei 300.000 telespettatori.

Ma il dato forse ancora più importante è quello della permanenza che ormai raggiunge ben il 41%, quasi raddoppiata rispetto all’inizio della sua messa in onda, quando si fermava al 23%. Pure i contatti sono cresciuti dai 600.000 di inizio serie, agli attuali 800.000. Due dati questi molto significativi rispetto alla progressione del programma condotto da Caterina Balivo. Facendo poi un confronto con il programma che precedeva Lingo in questa fascia oraria, ovvero il telefilm Ghost Whisperer, la fascia di La7 è crescita di quasi un punto di share, con il 40% di contatti medi giornalieri in più. Aggiungiamo poi che lo share medio del Tg La7 è passato dal 4,76% di inizio 2022 all’attuale 5,5%, Lingo dunque contribuisce per il 15,5% al pubblico complessivo del Tg di Enrico Mentana, il telefilm Ghost Whisperer lo faceva per l’8%.

Per quel che riguarda i profili, campo questo caro alla nostra rubrica, vediamo che Lingo dona a La7 più giovani e più donne. L’età media nella fascia preserale di La7 è scesa infatti da 63 a 59 anni, dato questo che rende il quiz condotto da Caterina Balivo il più giovane del preserale di tutta la televisione generalista.