Fiorello, Viva Rai2 e poi il ritorno in un varietà come Falqui comanda (Retroscena TvBlog)

Sei mesi nel mattino (e nella terza serata di Rai1) in Viva Rai2 e poi per Fiorello il ritorno nel grande varietà di prima serata su Rai1

di Hit,

Sei mesi, sei lunghi mesi nell’etere televisivo nostrano, pur ibridato con le ormai inevitabili passeggiate nel web, sia che si chiami più aziendalmente Rai play, sia che si chiami, in alcuni casi più piraticamente Instagram o Youtube. Insomma Fiorello torna in televisione con un suo nuovo programma, che non è nient’altro che “lui“. Già se Adriano Celentano diventò in un suo celebre film “Joan Lui“, il nostro Fiorello porta in televisione “solo” lui, con la lettera L rigorosamente minuscola. Viva Rai2, il programma che intratterrà il pubblico sintonizzato sulla seconda rete della televisione pubblica fra le 7:15 e le 7:59, sarà un modo di vedere uno degli ultimi grandi e veri artisti del nostro panorama televisivo, stavolta con la lettera A maiuscola, alle prese con un quotidiano, che sarà splittato anche nella seconda (o terza) serata di Rai1, con pillole originali aggiuntive e lanciato dal buon Bruno Vespa, che una volta era Tg1 e che oggi è qualcosa di più che Tg1.

In verità dobbiamo considerare questi sei mesi di Fiorello su Rai2, su Rai play e su Rai1, come un grande regalo che ci fa prima di tutto lui e poi la Rai, perchè iniziare sicuramente la giornata (e pure terminarla su Rai1) con un sorriso, è tanta roba, sopratutto al giorno d’oggi, con tutte le brutte cose che ci capitano e che proprio i telegiornali ci documentano tutti i giorni. Fiorello però, è anche uno dei pochi Artisti in grado di poter confezionare uno spettacolo di varietà come Dio comanda, o dovremmo dire come Falqui comanda.

Proprio il grande regista ed autore televisivo Antonello Falqui ebbe a dire spesso e volentieri che l’unico varietà televisivo che si avvicinava al suo modo di fare televisione era quello proprio di Fiorello, nel caso specifico quel Stasera pago io. Ecco perchè la completezza delle qualità artistiche di Fiorello,  ha la sua casa proprio nel varietà più classico e rivedere oggi alcune puntate di Studio Uno di Antonello Falqui e Guido Sacerdote, ci si rende conto della perfezione televisiva.

Ecco quindi che appare normale che il prossimo autunno (o dintorni) Fiorello torni a ripercorrere le strade dello spettacolo in un grande varietà nella prima serata di Rai1, nel solco del mitico Studio Uno proprio di Falqui e Sacerdote, che per l’occasione potrebbe diventare Studio Due, strizzando l’occhio alla sua attuale casa televisiva di Fiorello e come segno rispetto del grande maestro Falqui.

Ultime notizie su Fiorello

Tutto su Fiorello →