• Tv

Pilato oro ai Mondiali di nuoto, telecronista Rai: “Sono amareggiato, Rai2 ha chiuso la diretta subito”

Tommaso Mecarozzi “amareggiato” per la decisione di Rai2 di chiudere frettolosamente la diretta dell’oro vinto ai Mondiali di nuoto da Benedetta Pilato

Per carità, poteva andare peggio, ma insomma non una grande figura quella della Rai ieri sera. Cosa è successo? Benedetta Pilato conquista la medaglia d’oro nei 100 metri rana femminili ai Mondiali di nuoto a Budapest. Rai2 trasmette la gara in diretta, ma chiude frettolosamente il collegamento, praticamente senza dare il tempo al telecronista Tommaso Mecarozzi di esultare per il trionfo italiano. A quel punto – ore 19.56 – la rete manda in onda, senza neanche la pausa pubblicitaria, la puntata prevista de L’Almanacco del giorno dopo con Drusilla Foer (che, come anticipato da TvBlog, dovrebbe essere coinvolta da Amadeus nel Festival di Sanremo al via a febbraio prossimo). E tanti saluti alla cerimonia di premiazione della nuotatrice tarantina.

Non a caso Mecarozzi pochi minuti dopo su Twitter si giustifica per quanto accaduto, facendo implicitamente riferimento alle lamentele espresse a caldo dai telespettatori:

Lo scrivo urbi et orbi una volta per tutte! Non è stata una mia decisione chiudere dopo il tocco di Benedetta Pilato! Ho eseguito disposizioni superiori. Capisco l’amarezza, è anche la mia, ma non è con me che vi dovete lamentare.

Il tweet poco dopo viene rimosso, ma resta la delusione di Mecarozzi. Il quale, sempre su Twitter, risponde così ad un utente che gli chiedeva a chi dovesse indirizzare il disappunto per quanto accaduto:

Alla rete che ci ospita.

Insomma, è Rai2 la responsabile di una scelta effettivamente non riuscitissima. Non si poteva evitare di troncare la diretta di una finale dei Mondiali di nuoto vinta da un’italiana per lasciare spazio alla normale programmazione?

Ricordiamo, in chiusura, che i Mondiali di nuoto di Budapest – i primi senza Federica Pellegrini, che si è ritirata (e che sta per sposarsi), sono in corso dal 18 giugno e si concluderanno il 3 luglio. Questa prima settimana è dedicata al nuoto in corsia e al nuoto artistico, la seconda al nuoto in acque libere e tuffi. Da ieri, 20 giugno, e fino al 4 luglio spazio ai due tornei di pallanuoto. L’ultima edizione dei Mondiali, a Gwangju, in Corea del Sud, per l’Italia si chiuse con 4 ori, 6 argenti e 5 bronzi.