Eurovision 2022: come seguirlo in tv, in italiano, in inglese e in LIS

Sul web, in tv, in radio, in italiano, in inglese o in Lingua Italiana dei Segni: come e dove vedere le tre serate dell’Eurovision 2022 Rai.

L’Eurovision Song Contest è un evento tv particolare perché locale e globale. Questo si evidenzia anche nella lingua in cui viene realizzato: i conduttori sul palco sono chiamati a usare l’inglese e il francese (la prima lingua ‘veicolare’, la seconda ‘ufficiale’), mentre i Paesi che ricevono il segnale di broadcast dall’EBU possono decidere se trasmetterlo in tv con un commento in lingua nazionale, là dove il pubblico di casa non mastichi bene l’inglese. Ed è il caso di quello italiano.

Ecco perché in diretta su Rai 1 non si sentiranno prevalentemente le voci di Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika, ma quelle di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio che commenteranno live quanto vedremo live dal palco del Pala Olimpico. Chi vuole seguire la diretta in inglese può, però, selezionare il terzo canale audio (sui tv abilitati).

E allora riassumiamo dove e come possiamo seguire le tre serate dell’Eurovision 2022 in tv, in radio e in live streaming:

  • Rai 1 e Rai 1 HD (DTT 501): in italiano, col commento di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio, e in inglese al terzo canale audio.
  • Rai 4K (Tivùsat 210 per i tv compatibili e su RaiPlay.it);
  • Rai Radio 2: in italiano col commento di Ema Stockolma e Gino Castaldo e le incursioni di Saverio Raimondo (visibile anche sul sul canale di Radio2 su RaiPlay);
  • RaiPlay: sarà disponibile un canale dedicato con il live in inglese, oltre al live streaming di Rai 1, visibile solo per chi si collega dall’Italia (per chi vuole vedere la versione Rai di ESC c’è Rai Italia), al commento dei The Jackal e alla diretta in LIS (di cui parliamo di seguito);
  • Canale YouTube dell’Eurovision Song Contest: in inglese e senza break pubblicitari.

Per chi ha voglia di cose diverse, l’evento si può seguire anche su San Marino RTV (DTT, 831; Sky, 520; TivùSat, 93 e in live streaming sul sito della rete).

Eurovision 2022 su Rai Italia

Chi vuole seguire dall’estero le dirette Rai deve affidarsi a Rai Italia. Di seguito gli orari della messa in onda delle tre serate a seconda delle diverse aree geografiche.

Le due semifinali, in onda in Italia martedì 10 maggio e giovedì 12 maggio alle 21, è visibile nei seguenti giorni e orari:

New York/Toronto – In onda il 10 e il 12 maggio dalle ore 20.15
Los Angeles – In onda il 10 e il 12 maggio dalle ore 17.15
Buenos Aires/ San Paolo – In onda il 10 e il 12 maggio dalle ore 21.15
Sydney – In onda l’11 e il 13 dalle ore 19.00
Pechino/Perth – In onda l’11 e il 13 dalle ore  17.00
Johannesburg – In onda il 10 e il 12 maggio dalle ore 21.15

La Finale, in onda in Italia sabato 14 maggio dalle 21.00, è visibile nei seguenti giorni e orari:

New York/Toronto – In onda il 14 maggio dalle ore 20.00
Los Angeles – In onda il 14 maggio dalle ore 17.00
Buenos Aires/ San Paolo – In onda il 14 maggio dalle ore 21.00
Sydney – In onda il 15 maggio dalle ore 20.15
Pechino/Perth – In onda il 15 maggio dalle ore  18.15
Johannesburg – In onda il 14 maggio dalle ore 20.30

Eurovision 2022 in LIS

Veniamo a un altro ‘evento nell’evento’ legato all’Eurovision Song Contest 2022, che è ormai un cult oltre che un servizio che permette ai sordi di partecipare alla manifestazione. Ci riferiamo alla versione in LIS dell’ESC 2022. In verità per le due semifinali saranno disponibili solo i sottotitoli alla pagina 777 di Televideo, mentre per la Finale di sabato 14 maggio sarà disponibile anche la performance live in LIS su RaiPlay.

In più ci sarà un evento in presenza in occasione della finale, ma su invito: sabato 14 maggio il Centro di Produzione di Torino ospiterà le Associazioni APIC (Associazione Portatori Impianto Cocleare) ed ENS (Ente Nazionali Sordi) per serata speciale di intrattenimento dedicata principalmente ai portatori di impianti cocleari. Il sistema di ascolto in sala infatti è stato predisposto per essere dedicato alle persone sorde con impianto cocleare e apparecchio acustico: si tratta di una soluzione tecnologica basata su rete wi-fi che consente agli spettatori di fruire dell’audio del concerto connettendo direttamente il proprio smartphone all’impianto cocleare. L’impianto audio è stato  progettato dall’azienda MED-EL in collaborazione con il Dipartimento di Otorinolaringoiatria Universitaria della Città della Salute e della Scienza di Torino e l’Associazione APIC, mentre l’evento è frutto del lavoro congiunto dell’associazione Portatori Impianto Cocleare ed Ente Nazionali Sordi con la collaborazione delle Direzioni Rai Centro di Produzione Tv di Torino, Rai Pubblica Utilità, Rai per il Sociale e Rai Centro Ricerche.

Per i non vedenti è invece disponibile l’audiodescrizione alla pagina 777 di Televideo e sul terzo canale audio di RaiPlay.

Ultime notizie su Eurovision Song Contest

Eurovision Song Contest: nel 2013 sarà organizzato dalla Svezia.

Tutto su Eurovision Song Contest →