Enrico Mentana sospende lo Speciale TgLa7 sulla guerra in Ucraina: “È giusto così”

Il direttore Enrico Mentana dice stop allo speciale del TgLa7 sulla guerra in Ucraina che lo ha visto protagonista con Dario Fabbri per 100 giorni.

La guerra in Ucraina arriva oggi, 3 giugno 2022, al suo centesimo giorno ed Enrico Mentana dice basta ai suoi speciali TgLa7 delle 17: l’ultimo va in onda oggi, venerdì 3 giugno e poi stop. Il direttore lo annuncia con un post su Facebook nel quale spiega le ragioni della sospensione.

https://www.facebook.com/photo/?fbid=612813580208167&set=a.194256852063844

“Oggi, nel centesimo giorno di guerra, completiamo almeno per ora i nostri appuntamenti quotidiani delle 17. È giusto così, ora che il conflitto si fa scontro di logoramento. Di fronte a notizie importanti saremo pronti a riaprire lo speciale. Adesso, per, è bene concludere. Qui voglio ringraziare – oltre a voi – chi ha lavorato fuori dalle inquadrature, rendendo possibile queste 300 ore di informazione. Arrivederci!”

Cento giorni in diretta, anche nei festivi – o giù di lì – per tre ore ogni pomeriggio, dalle 17.00 all’edizione del Tg delle 20, da lui stesso condotto: ci si chiedeva ormai quanto ancora il direttore Mentana volesse tenere acceso questo spazio nel daytime pomeridiano, aperto a caldo il giorno stesso dell’invasione russa dell’Ucraina, avvenuta lo scorso 24 febbraio, e diventato uno spazio di analisi e di approfondimento che ha visto il direttore affiancato da un solo compagno di viaggio, Dario Fabbri. Una ‘coppia di fatto’ come è stata ribattezzata da affezionati e da detrattori, che ha tenuto il filo del racconto sulla guerra in Ucraina con l’aiuto della redazione del Tg, degli inviati, dei commentatori italiani e stranieri e con uno sguardo sempre attento alle conseguenze politiche ed economiche di casa nostra.

Trecento ore di diretta, dunque, in 100 giorni: uno sforzo anche per La7 che ha tenuto accesi i suoi studi anche nei pomeriggi e nelle fasce tradizionalmente affidate a serie e contenuti freddi. Il ringraziamento del direttore è quindi sentito, oltre che dovuto, tanto più che nel corso di questi mesi – e soprattutto degli ultimi giorni – non è mancata qualche strigliata allo studio – e indirettamente pare anche all’editore (“Non si può risparmiare su tutto…”) – nel corso delle dirette. Ma del resto è fine stagione per tutti.

Va detto che la scelta di venerdì 3 giugno per mettere in pausa lo Speciale TgLa7 sulla guerra in Ucraina trova sì una ‘giustificazione’ nel centesimo giorno di conflitto – una cifra ‘tonda’ che segna anche una sorta di ‘spartiacque’ nella gestione politica, diplomatica e strategica del conflitto – ma coincide anche con la chiusura di buona parte del daytime feriale a striscia della tv italiana. Del resto con sabato 4 giugno si chiude il periodo di garanzia pubblicitaria di La7, per cui diciamo che i tempi sono maturi per una sospensione della striscia di approfondimento, pur sempre pronti a tornare in caso di sviluppi da seguire da vicino.

Ci aspettiamo, però, che Mentana torni con una delle sue Maratone per il referendum del 12 giugno prossimo: considerato l’interesse che la convocazione alle urne sta suscitando tra gli elettori, potrebbe durare meno di uno Speciale TgLa7 sulla guerra.

Ultime notizie su Enrico Mentana

Enrico Mentana è un giornalista e conduttore tv milanese classe '55, che dal 30 giugno 20210 è direttore del TgLa7 su La7, dopo aver condotto Matrix su Canale 5.

Tutto su Enrico Mentana →