Capitani il poliziesco del Lussemburgo scala la Top Ten di Netflix, scopriamo altre 5 serie tv crime “insolite”

Se hai finito Capitani, poliziesco in Top Ten su Netflix, ecco altre 5 serie tv crime insolite da rivedere sulla piattaforma

Le sorprese su Netflix possono arrivare da ogni parte del mondo, grazie alla natura internazionale della piattaforma. Spesso, se non si sta sempre attenti alle uscite settimanale, qualcosa si perde ma per fortuna altre riescono ad attirare l’attenzione del pubblico scalando la classifica quotidiana delle serie tv più viste. Negli ultimi giorni, tra film e serie tv romantici, nella Top Ten delle serie più viste su Netflix è spuntata Capitani produzione del 2019 del Lussemburgo, che prende il titolo dal cognome del suo protagonista.

Capitani è un poliziesco in 12 episodi della durata di 30 minuti circa l’uno, rapido, veloce ma che sa essere inquietante ed è pronto a catturare gli spettatori con le sue atmosfere torbide e una storia che colpisce. Il protagonista è Luc Capitani, burbero detective, come ormai è tipico nelle produzioni seriali, che arriva dal sud del Lussemburgo e si ritrova a indagare sul caso dell’omicidio di una ragazza il cui corpo viene ritrovato nei pressi di un bosco nel nord del paese. Riprendendo formule tradizionali della serialità crime, il detective durante l’indagine finirà per confrontarsi con i suoi stessi demoni.

La serie è stata un buon successo anche in patria con circa 160 mila spettatori di media, numeri alti per una nazione da poco più di 600 mila abitanti. Favorita anche dall’acquisizione e dal rilascio internazionale su Netflix, la serie tornerà per una seconda stagione le cui riprese dovrebbero iniziare nel prossime mese di marzo.

Capitani è solo il caso più recente di produzione non in lingua inglese che arriva sulla piattaforma di streaming Netflix. Una volta finita Capitani, ecco quindi altre 5 serie tv non anglofone e di genere crime da scoprire nei meandri del catalogo della piattaforma.

H-Helena dalla Spagna

La prima idea crime drama da scoprire dopo Capitani arriva dalla Spagna. H-Helena è una serie tv composta da due stagioni, ambientata negli anni ’60 a Barcellona con al centro le vicende di Helena una prostituta che lavora per il boss Malpica, signore della droga della città. Pian piano Helena scala i vertici dell’organizzazione arrivando a occupare sempre ruoli più rilevanti fino a interagire in prima persona con gli intermediari del traffico di droga internazionale.

La serie è l’ideale per chi cerca storie con al centro donne forti e intraprendenti e che non hanno nulla da perdere, nel tentativo di ottenere potere e indipendenza.

H Helena
_DSC4106.ARW

I Delitti del Valhalla il thriller che viene dal freddo

Un giallo/thriller più asciutto e algido come le atmosfere glaciali dell’Islanda è quello che ci attende con I Delitti del Valhalla, serie in 8 episodi, prodotta per il canale locale RUV distribuita nel Regno Unito su BBC Four e nel resto del mondo attraverso Netflix.

Il caso al centro della serie è ispirato a un fatto realmente accaduto riletto in una chiave drammaturgica per portarlo agli spettatori nelle atmosfere del crime noir contemporaneo tipiche del nord Europa. La placida Islanda è scossa da una serie di omicidi che sembrano non avere nulla in comune, tranne forse l’infierire sugli occhi delle vittime da parte del killer. Il ritrovamento della foto di una vecchia scuola, Valhalla, in cui erano presenti alcune delle vittime, sembra aprire uno spiraglio sulle indagini. La serie è particolarmente indicata agli amanti dei gialli/noir.

Undercover poliziotti sotto copertura

Torniamo nel continente e in particolare nel Benelux con Undercover poliziesco belga che ci riporta nelle atmosfere più classiche del genere con una serie tv cruda composta da due stagioni incentrate su due differenti casi. Al centro ci sono infatti, come è facile intuire dal titolo, due poliziotti sotto copertura. Nella prima stagione si infiltreranno in un’organizzazione che si occupa del traffico di droga, nella seconda in quello delle armi. Undercover è particolarmente indicata per gli amanti del poliziesco d’azione.

Bordertown la tranquilla vita di campagna

Proseguendo nel viaggio nei meandri del catalogo di Netlfix, all’insegna delle serie tv crime per gli appassionati del genere, ritorniamo al nord e questa volta fermiamoci in Finlandia da dove arriva Bordertown. Il protagonista di questa serie tv è Kari Sorjonen, rispettato e autorevole ispettore della National Bureau of Investigation della nazione. Quando alla moglie viene diagnosticato un cancro al cervello, l’uomo decide di mettere da parte la carriera e trasferirsi in una piccola cittadina al confine con la Russia, come nuovo capo della polizia locale.

Kari sperava di poter trascorrere più tempo in famiglia con pochi casi non troppo problematici in realtà finirà per indagare su casi complessi, talvolta anche con implicazioni internazionali. Grazie alle sue abilità e alla sua capacità mnemonica, il nuovo capo della polizia riuscirà sempre a trovare la soluzione ai casi più intrigati, ritagliandosi anche lo spazio per trascorrere del tempo in famiglia. La serie è l’ideale per gli amanti dei gialli ma che non disdegnano le atmosfere del family drama.

Deadwind anche il crime arriva dal freddo

Le atmosfere nordiche sono particolarmente adatte al genere crime drama, così addentrandosi sulla piattaforma per scegliere cosa vedere dopo Capitani, tra le serie tv consigliate c’è Deadwind, due stagioni per un’altra produzione finlandese.

Al centro di Deadwind c’è una donna rimasta vedova da poco, che con un figlio piccolo e la figlia del precedente matrimonio del marito, lascia Amburgo per tornare a lavorare a Helsinki dove viene affiancata dal giovane poliziotto Sakari Nurmi. Nelle due stagioni realizzate la serie si concentra su due diversi casi, ma i due poliziotti non sono eroi infallibili ma caparbi investigatori che anche superando i propri limiti riescono a far trionfare la giustizia. Deadwind è l’ideale per chi vuole affrontare il freddo invernale guardando altri gelidi paesaggi.

I Video di TvBlog