DietroFestival, Sanremo 2022 si chiude col racconto ipnotico del backstage

Il racconto del backstage di Sanremo 2022 nell’access prime time di Rai 1 col DietroFestival di Federico Catalano

UPDATE: Il DietroFestival di Sanremo 2022 è andato in onda domenica 7 febbraio e non ha deluso le aspettative, se non – forse – per l’irrisolto #FerilliGate della Finale. La co-conduttrice (?) non si è vista praticamente mai nello speciale ed è un peccato, visto che il direttore Artistico nell’ultima conferenza stampa aveva descritto una Sabrina incontenibile nel backstage per commenti, battute e anche espressioni colorite, rivolte – a quanto pare – ad improvvidi cavi trovatisi sul suo cammino. Di tutto questo non si è visto nulla. In generale (e comprensibilimente) della Finale è stato messo poco, visto che il tutto è stato completato e trasmesso poche ore dopo la fine del Festival. Ed è per questo che chiediamo ufficialmente (almeno) una doppia puntata di DietroFestival dal prossimo anno, per godere di più uno dei migliori prodotti collaterali tv di Sanremo e avere più spazio per le ultime due Serate. Anche un edit seriale in esclusiva su RaiPlay già da quest’anno non ci dispiacerebbe, eh.

Una chicca per montaggio e per contenuti, che ha la capacità, non scontata, di svelare la vera essenza delle persone. Vengono fuori per quel che sono, o almeno per la parte pre-show. E’ emblematico Amadeus, così spinoso nella comunicazione con la stampa ma così rilassato sulle scale a tre minuti dall’inizio della diretta più seguita della tv italiana.

“Questo è il mio unico momento di relax della giornata. Voi direte “Ma come, a tre minuti dalle diretta?” Sì, son qua, da solo, tranquillo, sento il pubblico che mi carica…”.

E si capisce quanto una persona sia tagliata per il palco.

DietroFestival

Il racconto del DietroFestival 2022 si è concentrato soprattutto sugli artisti e sul clima davvero complice del dietro le quinte, così diverso dall’atmosfera da “Io sono leggenda”, da sopravvissuti, vissuta amaramente lo scorso anno, quando il retropalco era per pochi, a turno. C’è Michele Bravi che dà del ‘Lei’ a Massimo Ranieri, Laura Pausini che videochiama la figlia per farle vedere il suo idolo, Matteo Romano, c’è l’ironia delle Vibrazioni, la ‘pazzia’ di Elisa, l’evil Morandi che mescola emozione per il ritorno sul palco, il terrore di una figuraccia, la voglia di podio e lezioni sparse di professionalità, soprattutto a un Irama che non sa in che tonalità canta. A Sanremo.

DietroFestival

Ma l’elemento che resta davvero incredibile è il lavoro tecnico: bastano pochissimi secondi dedicati al posizionamento del led per l’esibizione della Pausini, ognuno da sistemare rigorosamente nel punto assegnato pena il fallimento dell’esibizione, per far capire quanto lavoro preparatorio ci sia prima e durante lo show, in tempi strettissimi. Ecco anche perché tutto quello che viene pensato da ogni artista – sempre più in gara con un concept artistico che parte dalla canzone, si articola nella cover ed esplode con i costumi e le esibizioni – merita di essere visto in ogni suo dettaglio anche a casa.

DietroFestival 2022

Datecene ancora. Anche perché dietro al palco si vedono tutte le donne che non si sono viste sopra, e nel pieno della propria professionalità, al di là delle parole, parole, parole. Anche la proclamazione del vincitore dalle quinte ha tutto un altro sapore: quello del punto di vista di chi ha lavorato per mesi e in una settimana di fuoco e che raccoglie i frutti di una maratona.

Nel DietroFestival si vede tutto l’impegno della squadra Rai. Merita di essere visto anche dal grande pubblico.

****************************

Il DietroFestival di Sanremo 2022 c’è. Una sintesi molto efficace che da tre anni chiude idealmente la settimana sanremese offrendo uno sguardo inedito sul lavoro che si svolge dietro le quinte, sull’atmosfera che si vive nel retropalco del Teatro Ariston, dei camerini, dei comparti tecnici. Il debutto fu fulminante, col racconto della lite Bugo-Morgan sul palco dell’Ariston nella penultima serata del Festival. Canzone squalificata e momento tra i più iconici della storia del Festival: il “Che succede” di Morgan e il testo modificato della canzone che i due avevano portato in gara restano per gli appassionati del Festival come l’ultimo ricordo spensierato prima della ‘guerra’ al Covid.

E così questa domenica 6 febbraio 2022, dopo lo speciale di Domenica IN dall’Ariston con Mara Venier, si resta su Rai 1 per il Dietrofestival in onda alle 20.35 che promette di mostrare quel che non si è potuto vedere del 72esimo Festival della canzone italiana (che detto così potrebbe riferirsi anche ad alcune cose che sono avvenute sul palco”.

Il dietro le quinte più sincero di Sanremo 2022, senza veli e senza segreti per raccontare cinque giorni di fortissime emozioni, rivissuti in un batter d’occhio” si legge nella presentazione. Un backstage affidato alla regia e allo sguardo di Federico Catalano.

Siamo come sempre curiosi di farci portare nei meandri di Sanremo 2022: come spesso accade, quel che avviene dietro è molto più avvincente di quel che accade a vista. Che arrivi proprio dal DietroFestival 2022 la soluzione del #FerilliGate che fibrilla sui social dalla finale di ieri, vista la scarsa presenza della Ferilli sul palco, i mancati lanci degli artisti, monopolizzati da Amadeus così come la lettura della classifica finale. E poi quel “fa il pezzo di mer**” sentito per un microfono aperto che Amadeus e l’entourage dell’attrice hanno attribuito a una imprecazione retropalco per un cavo che rischiava di farla cadere. Confidiamo nel VAR del DietroFestival.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →