DAZN: rimborso automatico (e raddoppiato) solo agli abbonati danneggiati

A seguito dei disagi riscontrati da una parte degli abbonati, DAZN ha comunicato ufficialmente l’entità e le modalità del rimborso.

A seguito dei disagi riscontrati da una parte degli abbonati durante la prima giornata di campionato di Serie A, svoltasi lo scorso fine settimana, DAZN, dopo l’incontro con Valentina Vezzali, Sottosegretario allo Sport, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’AgCom e la Lega Serie A, ha comunicato ufficialmente l’entità del rimborso e le modalità per riceverlo.

Gli indennizzi saranno destinati esclusivamente a chi ha riscontrato un disservizio tecnico e non alla totalità degli abbonati DAZN, stando a La Repubblica che aggiunge che i disagi hanno interessato il 25% degli abbonati DAZN.

Il rimborso sarà pari al doppio rispetto a quanto previsto dalla delibera del Garante delle Comunicazioni. Oltre al 25% del canone mensile pagato da ciascun abbonato, DAZN, considerata la “straordinarietà dell’evento”, rimborserà un ulteriore 25%, pari alla visione gratuita di un turno di campionato.

Per ricevere il rimborso, l’utente non dovrà fare nulla, non dovrà compilare alcun modulo, né inviare la documentazione richiesta e prevista dalle regole vigenti.

Come riporta il comunicato ufficiale, l’indennizzo sarà automatico e avverrà attraverso “accredito dell’importo secondo le modalità di pagamento prescelte da ciascun cliente oppure mediante rilascio di voucher”.

La procedura di rimborso avrà inizio martedì prossimo, 23 agosto 2022, e verrà completata nel giro di due settimane durante le quali gli abbonati interessati riceveranno una comunicazione ufficiale, tramite email, riguardante la conferma dell’avvenuto rimborso.

Per il secondo anno di fila, quindi, il campionato di Serie A non si è aperto nel migliore dei modi per DAZN che, come ricordiamo, nel 2021 si è aggiudicata i diritti per la trasmissione di tutta la Serie A (266 partite in esclusiva), fino al 2024.

L’anno scorso, il rimborso da parte di DAZN arrivò a seguito dei disservizi riscontrati dagli utenti nel corso della quinta giornata di campionato. All’epoca dei fatti, gli abbonati ricevettero un mese di visione gratis.