DAZN, il Coca-Cola Super Match con la Gialappa’s Band ospiti fissi: perché no?

In occasione della loro partecipazione al Coca-Cola Super Match, la Gialappa’s Band ha contribuito anche con il format Sai dire DAZN?.

Il Coca-Cola Super Match è uno dei nuovi format che DAZN ha inaugurato con l’inizio del 2022.

Realizzato con la partecipazione di Coca-Cola e condotto dal giornalista DAZN, Giovanni Barsotti, il Coca-Cola Super Match è un modo alternativo di seguire una delle partite della giornata di Serie A: in queste settimane, tra gli ospiti, abbiamo visto Gli Autogol, Christian Vieri e Nicola Ventola (Bobo Tv) e Cronache di Spogliatoio.

Il fine è quello di ricreare la medesima atmosfera che si può respirare sul divano di qualunque tifoso, commentare la partita senza soffermarsi su aspetti tecnici e mangiare pizza e bere Coca-Cola (ovviamente), durante l’intervallo. La visione della partita non passa in secondo piano in quanto il telespettatore può vedere direttamente le azioni di gioco grazie alla modalità split screen.

La partecipazione della Gialappa’s Band ha avuto maggiore rilevanza in quanto il trio, momentaneamente duo (Marco Santin e Giorgio Gherarducci), ha contribuito anche con un altro contenuto, in linea con tutti i prodotti realizzati sotto il loro marchio storico “Mai dire…”: Sai dire DAZN?.

In Sai dire DAZN?, contenuto da quattro minuti circa disponibile sulla piattaforma, Santin e Gherarducci hanno commentato gli episodi più curiosi avvenuti, ad esempio, nei pre e nei post-partita o durante la realizzazione dei contenuti esclusivi di DAZN, sottolineando i vari imprevisti o le papere dei numerosi volti, o dei talent (ormai si usa chiamarli così), della piattaforma.

Nonostante la realizzazione tecnica abbia lasciato un po’ a desiderare, con un audio non ottimale, se il format venisse maggiormente curato e sponsorizzato, Sai dire DAZN? potrebbe diventare un piacevole appuntamento settimanale.

Reduci dalla fine della loro esperienza a Le Iene Show e dalla loro partecipazione allo show celebrativo di Michelle Hunziker, la Gialappa’s Band, al Coca-Cola Super Match, ha seguito Torino-Inter, rispondendo, durante la visione della partita, alle domande che i fan hanno potuto porgere loro attraverso Instagram.

Marco Santin e Giorgio Gherarducci hanno confermato la loro capacità (ma non era certo una novità) di saper riempire i tempi morti e di intrattenere, commentando anche il più irrilevante, almeno apparentemente, dei dettagli, considerando anche una conduzione abbastanza “flemmatica”.

Santin e Gherarducci non si sono sottratti a quella che rischia di diventare una domanda-tormentone riguardante l’assenza prolungata di Carlo Taranto (“Carlo è vivo, sta bene, non sempre ha voglia di fare le cose che facciamo noi ma sta bene!”).

Rispondendo alle altre domande dei fan, oltre alle curiosità già note, è venuta fuori anche qualche notizia, come una “quasi” autocandidatura alla conduzione di LOL (“Partecipare a LOL? LOL è per comici, non per noi che siamo dei pirla! Ci piacerebbe ma non come partecipanti”).

Da citare, anche una replica al politicamente corretto imperante di oggi che, sicuramente, non renderebbe loro la vita facile come un tempo:

Noi nascemmo come antidoto a Biscardi dove c’erano sempre discussioni. Noi prendevamo in giro tutti, anche noi stessi. Oggi, prendere in giro è sinonimo di bullizzare ma bullizzare è un’altra cosa. Se ti metto la testa nel cesso è bullizzare. Se dico una battuta, non è bullizzare.

Da queste basi, nasce una timida idea: il Coca-Cola Super Match con la Gialappa’s Band ospiti fissi.

Perché no…