La musica classica regina dell’estate: dai Carmina Burana in diretta tv alla Lirica in Arena

I Carmina Burana live su Rai 5 da Piazza San Marco e poi la Grande Lirica all’Arena di Verona: la musica, anche classica, regina dell’estate.

La musica è un must dell’estate in tv, ma forse non è mai stata tanto protagonista come in questo 2022. Si ha la sensazione che mai come quest’anno gli eventi pop catalizzino l’interesse del pubblico e gli ascolti di prima serata, tra Gigi D’Alessio, TIM Summer Hits e Battiti Live, e in attesa dei Music Awards e delle serate di Amadeus all’Arena di Verona. Ma non è solo la musica on stage a conquistare i palinsesti: veniamo da una stagione televisiva che ha offerto diverse forme di racconto musicale sulle reti generaliste. Il pensiero corre subito a format come Via del Matti n.0, che torna in autunno, o La gioia della musica, con Corrado Augias, entrambi su Rai 3. Va detto che un’offerta del genere non è certo estranea a Rai 5, dove i contenuti di natura musicale abbondano per quantità e varietà, tanto da stargli difficilmente dietro.

Ma a proposito di musica e di eventi musicali, non di solo pop vive la tv, anzi. E l’offerta tv della Rai, soprattutto di Rai 5, riesce a proporre sempre sfide interessanti: se la Prima della Scala in diretta è diventata ormai una consuetudine tale da farci quasi dimenticare quanto sia difficile realizzare televisivamente un live del genere senza perdere in fedeltà e qualità, anche la diretta di concerti di musica classica sono contenuti televisamente complicati da rendere, e per di più in diretta. Basti pensare ai concerti di Capodanno – e alle differenze sostanziali in termini di messa in scena tra quelli alla Fenice di Venezia e al Musikverein di Vienna, come emerse chiaramente nel più stretto lockdown – o anche ai concerti strutturati per essere show live per il pubblico in sala e quello tv, non solo come una collettanea di ingressi ed uscite di ospiti per lo più in playback.

E così si ha sempre un piccolo sussulto quando si legge che sarà trasmesso un concerto in diretta: nel caso di specie di tratta dei Carmina Burana di Carl Orff, in onda sabato 9 luglio alle 20.45 su Rai 5 live da Piazza San Marco a Venezia, con il M° Fabio Luisi che dirige l’Orchestra e del Coro del Teatro La Fenice e con la soprano Regula Mühlemann, il tenore Michael Schade e il baritono Markus Werba. La conduzione della serata è affidata a Elena Biggioggero e Francesco Antonioni, mentre la regia televisiva di Fabrizio Guttuso Alaimo, uno che Venezia la conosce bene dal momento che firma da anni il concerto di Capodanno dalla Fenice e tra le altre cose ha realizzato il video di Diodato all’Arena di Verona per l’Eurovision Song Contest 2020.

Questa diretta tv dei Carmina Burana è un vero e proprio evento televisivo, non molto pubblicizzato a dire il vero: il concerto è stato già venduto in 32 paesi, con il canale franco-tedesco Arte a fare da principale ‘diffusore’ nei suoi mercati anglo-francofoni, quindi in Giappone, Africa, America e con un Dvd già in programma. Non proprio una passeggiata di salute da organizzare, peraltro.

La Grande Opera all’Arena di Verona torna a luglio 2022

All’evento live di questa sera si aggiunge anche un nuovo appuntamento con La Grande Opera all’Arena di Verona, che lo scorso anno vide Pippo Baudo e Antonio di Bella nel prime time di Rai 3 a fine luglio. Questa volta si anticipa un po’, ma si presentano ancora tre opere liriche del cartellone dell’Opera Festival all’Arena di Verona.

Registrata lo scorso 30 giugno la prima delle opere in programma, ovvero la Carmen di Bizetin onda il 21 luglio – in un allestimento ‘filologico’ della versione di Franco Zeffirelli: per l’occasione, infatti, i più stretti collaboratori del maestro hanno recuperato e integrato nella messa in scena alcune degli spunti assenti nel progetto iniziale del 1995, ma poi adottati in momenti successivi insieme a soluzioni scenografiche solo disegnate da Zeffirelli e mai utilizzate. A dirigere l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona in questa opera inaugurale c’è il M° Marco Armiliato, Direttore Musicale del 99° Opera Festival, mentre la regia televisiva è sempre di Fabrizio Guttuso Alaimo.

Si prosegue poi con la Traviata di Giuseppe Verdi, sempre nell’allestimento di Franco Zeffirelli e sempre con la direzione di Marco Armiliato,in onda il 28 luglio.

La chiusura è affidata a Nabucco, in tv il 4 agosto, altra opera verdiana ma questa volta nell’allestimento di Arnaud Bernard.

Insomma, possiamo libar… E partiamo con i Carmina Burana in diretta tv.