Domenica In, Carlo Conti conduttore provvisorio per intervistare Mara Venier (e se domani…)

E se Carlo Conti ereditasse il testimone di conduzione per il futuro del contenitore domenicale? Dall’intervista a Mara Venier il passo può esser breve

Sono il riempitivo di Domenica IN oggi. Sono saltati Ezio Greggio e Francesco Totti” e in partenza della sesta puntata del contenitore di Rai 1 Mara Venier vuota il sacco e diventa ancora più protagonista di Domenica IN. Martedì 20 ottobre la conduttrice giungerà ad un importante compleanno, quale occasione migliore per poter celebrare colei che viene soprannominata dagli anni ’90 ‘la signora della domenica’. Per l’omaggio non ci si è limitati ad un semplice filmato di auguri, bensì qualche telefono è stato alzato per poter trasformare la prima intervista della puntata in un momento tutto speciale.

Il risultato è questo: la conduttrice diventa ospite e per un’ora e più di programma il suo testimone è passato nelle mani dell’amico e collega Carlo Conti (come da TvBlog anticipato) con il quale lavorerà anche allo Zecchino d’Oro 2020. Fin dal primo minuto Conti è entrato subito nel ‘format Mara Venier’ da 2 anni ben rodato. Un asso nella manica e non solo. Perché? Alziamo l’asticella e proviamo a guardare un po’ più in là, tipo alla prossima stagione televisiva. E’ vero, la 2020/21 è appena cominciata ed è presto per le previsioni (chi vi scrive lo sa), ma pochi giorni fa quel “la mia ultima Domenica In” in un’intervista al settimanale Oggi con l’avviso al marito Nicola Carraro di essere più presente per lui l’anno prossimo, ha fatto partire inevitabilmente la macchina delle ipotesi che noi abbiamo già ampiamente trattato.

Oggi però, alla luce di questa conduzione prestata, la fotografia di Carlo Conti mattatore provvisorio per 90 minuti lascia spazio alla fantasia e perchè no, anche ad un’idea da aggiungere. Carlo Conti ha alle spalle due edizioni di Domenica IN. La prima nel 2000/2001 e la seconda consecutiva nel 2001/2002 con Mara Venier, Antonella Clerici ed Ela Weber. E se domani… ci fosse posto per Carlo Conti alla conduzione, ma come titolare? Motiviamo: a tutto tondo Conti ha sperimentato una trasmissione di interviste come Ieri e Oggi su Rai 3 (nella Domenica IN di oggi ci starebbe come il cacio sui maccheroni), il varietà e l’improvvisazione nelle vene non gli manca e conosce a menadito il gusto del telespettatore di Rai 1 la domenica pomeriggio. Il detto è sempre quello, non c’è due senza tre.

Puntare su di un nome certamente forte dell’ammiraglia Rai (soprattutto su chi alla Rai vuole particolarmente bene) è un segno di continuità per non affievolire Domenica IN che – non giriamoci attorno – nelle ultime due annate televisive ha rivisto una nuova vita anche sotto il punto di vista dei dati auditel. Perché no? Cara mamma Rai, pensaci.

Ultime notizie su Domenica In

Domenica In è la trasmissione-fiume, mix di varietà, cronaca e costume, della domenica pomeriggio di RaiUno.

Tutto su Domenica In →