Can Yaman sempre più italiano: protagonista di Viola come il mare oltre che di Sandokan (che slitta al 2022)

Il Sandokan di Lux Vide va in produzione a febbraio 2022, ma resta il mistero sulla presenza o meno di Luca Argentero, precedentemente annunciato nel cast

Di Can Yaman il pubblico italiano sta aspettando il Sandokan che Lux Vide annunciò con entusiasmo nel dicembre 2020: un progetto che ad oggi non è ancora partito e così sarà fino al prossimo anno. La casa di produzione, però, ha voluto saldare la propria collaborazione con l’attore turco con un altro progetto, che andrà in porto a breve. Si chiama Viola come il Mare e sarà un fiction co-prodotta con Rti, e quindi destinata a Canale 5.

Viola come il Mare, la fiction con Francesca Chillemi e Can Yaman

Can Yaman
Can Yaman e Francesca Chillemi (con Diana Del Bufalo) sul set di Che Dio Ci Aiuti 6

Tratta dal libro “Conosci l’estate?” di Simona Tanzini (edito da Sellerio), Viola come il Mare è stata annunciata da Lux Vide come un “light crime che amalgama nel racconto elementi di commedia e crime stories”. Protagonista della serie sarà un volto che è di casa in quel di Lux Vide, ovvero Francesca Chillemi, la cui Azzurra è tra i personaggi di Che Dio Ci Aiuti fin dalla prima stagione.

Chillemi sarà la protagonista, Viola: stando al libro (ma la versione televisiva potrebbe anche intraprendere una strada tutta sua), è una giornalista televisiva romana che vive a Palermo ed affetta da un disturbo della percezione, la sinestesia, ovvero associa ogni persona, luogo o vicenda a cui partecipa ad una musica ed ad un colore. Oltre a questo, deve anche affrontare una malattia degenerativa che determinano il suo modo di muoversi e di approcciarsi alla realtà.

Can Yaman sarà co-protagonista della serie, le cui riprese inizieranno a settembre tra Roma e Palermo (la messa in onda, quindi, avverrà presumibilmente o nella primavera o nell’autunno 2022). L’attore turco, sebbene la casa di produzione non riveli altro, potrebbe interpretare Zelig, poliziotto che Viola conosce tramite il suo ex caporedattore e che lei soprannomina così per via della sua capacità di “cambiare colore” (il riferimento è al film di Woody Allen).

Can Yaman farà Sandokan?

Mr. Wrong fotoOk, ma Sandokan che fine fa? Il progetto del remake -nato dall’idea dell’Amministratore delegato Luca Bernabei- non è stato affatto accantonato, ma evidentemente ha incontrato degli ostacoli lungo il percorso, dal momento che Lux Vide ne annuncia la produzione solo a partire da febbraio 2022. Confermata l’intenzione di realizzare una co-produzione internazionale (ad oggi, però, tutto tace ancora su quale gruppo televisivo o piattaforma lo distribuirà), che rivisiterà il celebre personaggio “con un taglio inedito, fresco e moderno, raccontata da un punto di vista femminile”.

Singolare, però, che il comunicato stampa di Lux Vide non faccia cenno a Luca Argentero, che a dicembre era stato annunciato nel cast di Sandokan e che ora è impegnato sul set della seconda stagione di Doc-Nelle tue mani. Potrebbe essere una semplice dimenticanza, oppure un segnale che l’attore piemontese non farà parte del progetto. Non solo Argentero è già impegnato sul set del medical drama di Raiuno e nel remake de Le Fate Ignoranti per Disney+, ma sembrerebbe anche che tra lui e Yaman non scorra buon sangue.

A dirlo è il settimanale “Nuovo”, che riferisce che i due avrebbero passato un periodo di vacanza in Puglia e, ritrovatisi nello stesso ristorante, non si sarebbero neanche salutati. Voci che ovviamente non trovano conferma, ma che alimentano il mistero intorno al nuovo Sandokan.

Ultime notizie su Can Yaman

Tutto su Can Yaman →