Better Call Saul, Bob Odenkirk: “Ho avuto un piccolo infarto, ma starò bene”

L’attore è “in condizioni stabili dopo un incidente legato al cuore”: la famiglia, la Amc ed i colleghi si uniscono intorno a lui

AGGIORNAMENTO 31/07: è lo stesso Bob Odenkirk a rassicurare tutti sulle sue condizioni di salute, dopo il collasso avvenuto sul set di Better Call Saul mercoledì 28 luglio 2021. Con un paio di tweet, l’attore comunica le sue condizioni:

“Ciao, sono Bob. Grazie. Alla mia famiglia ed ai miei amici che mi sono stati vicino questa settimana. Ed all’incredibile affetto da parte di chiunque abbia espresso preoccupazione per me. Lo sento e significa molto. Ho avuto un piccolo attacco di cuore. Ma grazie a Rosa Estrada ed ai dottori che hanno saputo sistemare l’ostruzione senza intervenire chirurgicamente. Grazie anche alla Amc ed a Sony per il sostegno che è stato ai massimi livello. Dovrò recuperare, ma tornerò presto”.

Come sta Bob Odenkirk?

“E’ in condizioni stabili, dopo un incidente legato al cuore”: così lo staff di Bob Odenkirk ha descritto le condizioni dell’attore 58enne protagonista di Better Call Saul dopo la notizia circolata nella mattinata (ora italiana) di mercoledì 28 luglio 2021. Odenkirk, mentre si trovava sul set della sesta ed ultima stagione della serie tv, è collassato e subito trasportato in ospedale.

“Lui e la sua famiglia”, continua il comunicato diramato, “vorrebbero esprimere gratitudine per gli incredibili dottori ed infermieri che si stanno prendendo cura di lui, così come il cast, la troupe ed i produttori che sono stati al suo fianco. La famiglia Odenkirk vuole anche ringraziare tutti coloro che hanno inviato i propri auguri, e chiede privacy mentre Bob lavora sulla guarigione”.

Anche la Amc, il network su cui negli Stati Uniti la serie va in onda (da noi è disponibile su Netflix), ha diffuso un comunicato, in cui spiega come “l’immediata reazione di affetto e preoccupazione dei fan nel mondo è una chiara dimostrazione dei suoi immensi talenti e dell’abilità di commuovere ed intrattenere le persone. Siamo grati di sapere che è in condizioni stabili e che sta ricevendo cure eccellenti”.

La notizia del malore di Odenkirk ha destato preoccupazione non solo tra i fan della serie, ma anche tra i colleghi che in passato hanno lavorato con lui. In primis, Bryan Cranston, protagonista di Breaking Bad (di cui Better Call Saul è il prequel), che su Instagram chiede di “prendersi un momento per inviare pensieri positivi e preghiere” per l’attore.

“Ti voglio bene, amico mio”, è invece il semplice messaggio condiviso da Aaron Paul:

Tra i numerosi messaggi, però, non si può non segnalare quello di Nate Odenkirk, figlio di Bob: “Starà bene”, ha scritto, e con lui lo speriamo tutti.