Bellissima Italia: un nuovo modo per raccontare il territorio è possibile?

La recensione della prima puntata della seconda edizione di Bellissima Italia, il programma di Rai 2 condotto da Fabrizio Rocca.

Bellissima Italia si inserisce nel novero dei programmi televisivi dedicati alla valorizzazione del territorio e all’esaltazione delle eccellenze e del patrimonio artistico e culturale del nostro paese.

Ne esistono tanti, di programmi di questo genere. Quello che è certo, quindi, è che non si avverte affatto il brivido della novità quando si assiste a nuovi prodotti televisivi di questo tipo.

Bellissima Italia, giunto alla seconda edizione, fa parte del palinsesto estivo di Rai 2 e, probabilmente, in tale ottica, va concepito: un prodotto inedito buono per non cedere alle repliche, per offrire al telespettatore un qualcosa di nuovo, magari non nella sostanza ma nella forma sì (si spera…).

Come abbiamo scritto anche in passato, Bellissima Italia e programmi affini sono trasmissioni che si scrivono da sole (senza voler sminuire il lavoro autoriale di nessuno, ovviamente).

Come scritto poc’anzi, la sostanza c’è ed è uguale per tutti, la differenza risiede nella forma.

A questo punto del ragionamento, quindi, una domanda è lecita quanto obbligatoria: si può trovare un modo nuovo per raccontare le bellezze del territorio?

In teoria, non appare compito così improbo.

Prendiamo come esempio, ovviamente, questa prima puntata di Bellissima Italia, andata in onda oggi pomeriggio.

Esordiamo, affermando che la puntata è stata tutt’altro che scorrevole. Un’ora di programma, intervallata da una pausa pubblicitaria, che non è “scivolata” sotto gli occhi del telespettatore. Bellissima Italia, più che altro, si è rivelato un programma destinato a quella parte di pubblico, presumibilmente, già interessata all’argomento trattato e già al corrente della messa in onda del programma, perché un lavoro di persuasione, ad esempio, destinato ad un pubblico capitato per caso in quel di Rai 2, dubitiamo sia andato a buon fine.

Bellissima Italia ha offerto un lavoro didascalico semplice, senza guizzi, penalizzato dalla precitata assenza di ritmo (con Fabrizio Rocca non esente da colpe, in tal senso). Monica Rubele e Massimo Martinelli, ai quali spettava il compito di “spezzare” la cadenza del programma, non sono riusciti in questa mansione.

Da sottolineare, anche il lavoro insufficiente di music supervision: da Ed Sheeran, che sta bene su tutto, a Enya, immancabile per dare quella sensazione di etereo, passando da Cosa hai messo nel caffè? (per parlare di caffè) e Rossetto e Cioccolato (per parlare di dolci). Si può fare di meglio…

Neanche il montaggio, alla fine, si è rivelato incisivo nella resa finale del programma.

Eppure, c’è stata una parte del programma che è emersa rispetto al resto, che ha addirittura divertito, se non mostrato involontariamente un nuovo sentiero percorribile.

Chi ha visto la puntata sa di cosa parliamo: lo “sniffatore” di caffè (la puntata di oggi era dedicata a Trieste).

La strada nuova da percorrere, ovviamente, non è quella di deridere le persone, di sminuire con sufficienza figure professionali particolari, ci mancherebbe.

Ma un’ironia elegante, un umorismo misurato, uno sguardo divertito e incuriosito a ciò che si ha davanti, quando l’occasione e l’argomento permettono tutto ciò ovviamente, potrebbe aiutare un programma a differenziarsi dagli altri prodotti “fratelli”.

È solo un esempio.

Se non si tenta la ricerca di nuove modalità per raccontare il territorio, questi prodotti rischiano di affogare nel mare dell’indifferenza.

Bellissima Italia: la presentazione

A partire da oggi, sabato 5 giugno 2021, alle ore 17:10, torna il programma estivo di Rai 2, Bellissima Italia, giunto alla seconda edizione. La nuova edizione del programma condotto da Fabrizio Rocca sarà composta da 8 puntate.

Bellissima Italia è uno dei programmi che fa parte del palinsesto estivo di Rai 2 che ha preso il via ufficialmente ieri sera, 4 giugno, con l’inizio di O anche no – Estate, la versione estiva del programma condotto da Paola Severini Melograni. Gli altri programmi partiti oggi, invece, sono Andiamo a 110, condotto da Carolina Rey, Felicità – La stagione della rinascita, condotto da Pascal Vicedomini, e Fatto da mamma, condotto da Flora Canto. Dal 7 giugno, infine, avrà inizio Belle Così, con il ritorno in tv di Sabino Stilo.

Tornando a Bellissima Italia, la prima puntata del programma dedicato al turismo e ai viaggi, nella fattispecie al patrimonio e alle eccellenze del nostro paese, porterà i telespettatori a Trieste.

Il viaggio di Fabrizio Rocca avrà inizio da Piazza Unità D’Italia, la piazza più grande d’Europa affacciata sul mare. Le tappe successive saranno un’antica torrefazione, dove si parlerà della passione dei triestini per il caffè, un incontro con un maestro pasticcere che cuoce dolci austroungarici in un forno a legna del 1837, e il Castello di Miramare, dove Rocca vedrà i luoghi della storia d’amore tra Carlotta del Belgio e Massimiliano D’Asburgo.

Monica Rubele (una delle due inviate insieme a Karina Marino con cui si alternerà ogni settimana), invece, andrà alla scoperta della cattedrale del santo patrono San Giusto e della sua storia.

Infine, ci sarà un breve spazio dedicato alle curiosità sul meteo dell’estate, con il meteorologo Massimo Martinelli.

Bellissima Italia è un programma di Carlotta Ercolino, Stefania Bove, Paola Mantovano e Marcello Vilella, a cura di Valentina Loreto e con la regia firmata da Manola Romizi.

Dopo la messa in onda della prima puntata, su TvBlog sarà disponibile una recensione.

I Video di TvBlog