• Tv

Barbara d’Urso: “Il prossimo anno sarò ancora a Mediaset. Ci sono persone ossessionate da me”

“Inutile smentire” e sugli altri colleghi: “Stimo Maria de Filippi, il suo successo è un bene per la rete”: parla Barbara d’Urso.

Paiono ormai diradate le nebbie sul giallo delle ultime settimane: Barbara d’Urso e Mediaset, Mediaset e Barbara d’Urso. Lascia o va avanti? Cosa ne rimane di tutto il bailamme di rumors? Nessun addio. O almeno questo è ciò che lascia intendere la diretta interessata dalle pagine de La Stampa in una lunga intervista uscita oggi, 7 maggio, giorno del compleanno della conduttrice.

Ricapitoliamo: Dagospia aveva lanciato a gran voce un’indiscrezione di forte impatto: Mediaset intenzionata a non rinnovare il rapporto lavorativo con Barbara d’Urso, rumor che aveva fatto balzare dalla sedia aficionados e detrattori. Ore e giorni di passione, di fibrillazione (se così vogliamo chiamarle). Poi arriva il nostro Hit che in un retroscena dove rivela l’allungamento di Pomeriggio cinque fino al mese di giugno (Barbara d’Urso qualche giorno fa – dallo studio prestato da TgCom 24 – ha specificato “fino alla metà” del mese), scrive ciò:

Pomeriggio 5 poi tornerà in onda a settembre, nella medesima collocazione oraria e naturalmente su Canale 5, sempre con la conduzione di Barbara D’Urso, in attesa del rinnovo del suo contratto, ormai ventennale, con l’azienda fondata da Silvio Berlusconi.

Rinnovo che quindi sarebbe stato realizzato con un secco “Certo” alla domanda diretta di Andrea Malaguti. La d’Urso quindi dice la sua sulle voci uscite qualche settimana fa:

Provo a spiegarlo in un modo carino. Ci sono persone ossessionate da me. L’ossessione può spingere a commissionare delle cose da scrivere anche se non sono vere. Uno scrive che sono fidanzata con un Panda, però di pelouche, e il gioco è fatto. Parte la giostra e non si ferma più. Ma io non sono fidanzata con un panda di pelouche e il prossimo anno sarò ancora a Mediaset. Inutile smentire i siti. Né io né l’azienda lo facciamo.

Dunque il legame con Mediaset prosegue, nonostante La Pupa e Secchione show nel prime time di Italia 1 non abbia fatto suonare le campane delle grandi vittorie a Cologno Monzese. E nell’agenda della conduttrice sembra comparire nuovamente la recitazione a teatro: “Ne parlerò al momento giusto, ma il progetto è stupendo“.

Chiarita – per ora – la questione, l’intervista su La Stampa vira sui rapporti con altri colleghi: chi stima di più Barbara d’Urso? Lei fa nomi e cognomi: “Carlo Conti, Gerry Scotti” e udite udite “Maria de Filippi

Lo dico perché è vero, il suo successo è un bene per la rete, dunque per me, per Gerry, per Bonolis e viceversa. Una rete illuminata è un vantaggio per tutti e ai colleghi che stimo aggiungo Silvia Toffanin, bravissima.

E sulle accuse di fare una televisione trash…

Non mi offendo. Penso che ci siano persone che non sappiano che cosa vuol dire la parola trash. Ci sono trasmissioni molto più trash della mia, ma parlare di me è più facile.