Antonio Di Bella saluta Linea Notte: “Torno in Italia dal 6 gennaio”

Antonio Di Bella ritorna in Italia per la direzione intrattenimento daytime. I saluti di Linea Notte con Maurizio Mannoni

Termina l’avventura a Linea Notte di Antonio di Bella, che in qualità di corrispondente Rai di New York era divenuto presenza fissa nel programma di Maurizio Mannoni, introdotto sempre per i suoi interventi da un rituale gong. Ieri sera è andato in onda quello che una telespettatrice da casa ha definito in un tweet “l’ultimo gong”, ovvero l’ultimo punto sulla giornata appena conclusa fatto da Di Bella dalla sede di corrispondenza newyorkese.

Per l’occasione il neo direttore intrattenimento daytime è stato accolto nello studio del Tg3 dall’inno americano, in un’atmosfera di grande solennità per un importante saluto, in quella che Mannoni ha definito come “una serata d’arrivederci”. Giovanni Botteri, in collegamento da Parigi come ogni sera, ha ricordato che Antonio Di Bella è stato l’inventore di Linea Notte.

“Tutto è cominciato negli anni ’90 con il Roma-New York di Curzio e Guglielmi, poi si è evoluto, abbiamo fatto Linea Notte, io tre volte sono andato avanti e indietro da New York prendendo le consegne da Giovanna” ha ricordato Di Bella, precedendo il racconto dei due fatti di giornata.

Concludendo il collegamento il corrispondente ha voluto poi mostrare tutte le persone che lavorano nella sede Rai oltreoceano, per poi precisare su richiesta dello studio dal quale chiedevano se sarebbe tornito ospite a Linea Notte:

Io torno i primi di gennaio, quando volete sarò vostro ospite ogni tanto… dal 6 gennaio sono in Italia.

“Noi Antonio ti ringraziamo per aver partecipato con tanto entusiasmo, tanto affetto all’avventura del nostro programma, per averci raccontato tante cose interessanti, tante cose importanti e anche drammatiche, per aver accettato di giocare con noi, dimostrando ancora una volta la tua versatilità. Adesso torni in Italia per fare un altro mestiere, del resto ne hai fatti tanti: sicuramente farai con successo anche questo” lo ha congedato Maurizio Mannoni.

Per Antonio Di Bella quindi parte da gennaio l’esperienza alla guida della nuova direzione di genere legata all’intrattenimento daytime, che molto probabilmente includerà tutte le trasmissioni del daytime Rai, comprese quelle di infotainment in cui la quota giornalistica si fonde con l’intrattenimento, come avviene ad esempio in molte trasmissioni di Rai 1, da Storie italiane a Oggi è un altro giorno fino a La vita in diretta.