• Tv

Affari Tuoi – Viva gli sposi: il “mistero” del pacco aperto prima della fine della partita. Quando il montaggio fa brutti scherzi

La partita dei due futuri sposi di ieri sera ad Affari Tuoi è entrata nell’occhio del ciclone sui social per l’immagine del pacco aperto prima del previsto

Ieri sera ad Affari Tuoi è accaduto qualcosa di apparentemente insolito e inspiegabile, dato che, come alcuni telespettatori hanno segnalato su Twitter, al minuto 66 (1:06:13 per chi volesse recuperare su Rai Play), durante un breve monologo di Angelo Pintus, il pacco dei futuri sposi, protagonisti della puntata di ieri, sabato 2 gennaio, è apparso già aperto, mentre in realtà mancavano ancora sette pacchi da aprire.

Che cosa è successo allora? L’errore parrebbe essere nel montaggio della puntata, visto che il game show, tornato da poco più di una settimana in onda su Rai 1, dopo più di tre anni di assenza dalla televisione, è realizzato con appuntamenti registrati in precedenza, come d’altra parte avveniva nella striscia quotidiana in access prime time, collocazione nella quale Affari Tuoi andava in onda fino al 2017.

Dal momento  che però si tratta di una prima serata, rappresenta quasi una rarità per Rai 1 che si tratti di uno show registrato, ma la scelta di non realizzare in diretta le sette puntata di Affari Tuoi parrebbe legata sia al periodo festivo in cui esse vanno in onda (il programma è partito il giorno di Santo Stefano) sia a esigenze del prodotto – che può solo che trarre benefici da una fase di post produzione che vada ad intervenire sulle criticità di puntata (vedi presentazione dei pacchisti, che presenta un ritmo molto serrato, dato da alcuni evidenti tagli), non solo intervenendo con un montaggio funzionale, ma anche introducendo eventuali parti aggiuntive, legate a una minor durata della puntata rispetto invece a quanto previsto.

L’errore in cui sarebbe incappato Affari Tuoi ieri sera sembrerebbe legato proprio a questo: il breve intervento, sull’abito da sposa, di Pintus sembrerebbe essere stato aggiunto in un secondo momento, quando probabilmente il pacco dei concorrenti era stato già aperto, dato che lo spago non è più bloccato dalla ceralacca. Una distrazione che probabilmente avrà già fatto drizzare le orecchie ad Antonio Ricci, che, negli anni in cui Striscia la Notizia affrontava il gioco dei pacchi, aveva intrapreso una dura battaglia per dimostrare presunte irregolarità nel gioco.

I Video di TvBlog