• Tv

Scrubs potrebbe non finire: si pensa ad una “nuova generazione” di medici

L’avevamo accennato anche noi, proprio la settimana scorsa, in occasione della notizia dell’arrivo di Courteney Cox a “Scrubs”: quella che andrà in onda a gennaio sarà l’ottava ed ultima stagione. Forse. Abc, che ha acquistato i diritti dalla Nbc, che ha trasmesso il telefilm negli scorsi anni, crede molto in questa serie. Il primo a

ScrubsL’avevamo accennato anche noi, proprio la settimana scorsa, in occasione della notizia dell’arrivo di Courteney Cox a “Scrubs”: quella che andrà in onda a gennaio sarà l’ottava ed ultima stagione. Forse.

Abc, che ha acquistato i diritti dalla Nbc, che ha trasmesso il telefilm negli scorsi anni, crede molto in questa serie. Il primo a stupirsi è stato Bill Lawrence, creatore delle spassose avventure al Sacro Cuore:

“E’ stata una piacevole sorpresa ricevere sul set la visita dei dirigenti del network, dal momento che nessuno l’ha mai fatto negli anni scorsi”.

Una affezione al programma che si è tramutata anche nella richiesta di realizzare sei webisodes -mini episodi della durata di sei/otto minuti esclusivi per internet- da mandare online poco prima dell’ottava stagione. Tutta questa cura verso il set, però, cela un interesse maggiore: quello di fare in modo che “Scrubs” resti in onda ancora per qualche anno.

Se dal canto suo, il protagonista Zach Braff ha già espresso l’intenzione di abbandonare la serie, Lawrence e la Abc stanno lavorando ad una soluzione alternativa: quella di presentare al pubblico un nuovo cast, quasi a voler chiudere l’“era Nbc” ed aprirne un’altra.

L’idea di introdurre nuovi medici, un po’ sulla falsariga di “E.R.” -che ha letteralmente stravolto il cast di stagione in stagione-, o di ripartire da zero, senza nessuna vecchia conoscenza, sarebbe la ricetta per permettere a “Scrubs” di proseguire senza mischiare personaggi vecchi con altri nuovi, inseriti per esigenze di copione e creando qualche forzatura di troppo.

E se così non fosse, il finale dell’intera serie è già pronto. Lawrence l’ha scritto già 4 anni fa e coinciderebbe con la rivelazione del nome dell’Inserviente (Neil Flynn). “Dobbiamo solo cambiare qualche riferimento alla cultura pop degli ultimi anni, ma quando sentirete il suo nome, lo show sarà finito”.

Auguriamoci di sentirlo il più tardi possibile, perché “Scrubs”, almeno secondo il sottoscritto, è una delle migliori comedy degli ultimi anni, e qualche buona cartuccia da sparare ce l’ha ancora.

[Via TheHollywoodReporter]

I Video di Blogo

Sarah parla con Caitlin della sua identità sessuale: una scena di We Are Who We Are