Fattore umano, Italia1 dà dignità al preserale tra Iene e Sconosciuti

L'esperimento sociale di Italia1, al debutto lunedì 9 marzo alle 19.00, ricorda altri programmi della rete ma è fatto bene

fattore umano

Come se non bastassero Le Iene in prima serata, le Iene in seconda, le Iene a Scherzi a parte, le Iene riciclate a Domenica Live, Giass che giocava a fare le Iene, ora si è ienizzato anche il preserale di Italia1 (forte dell'eredità di Mai Dire Candid). Con un pizzico degli Sconosciuti di Simona Ercolani, che per prima ha portato nell'access di Rai3 il linguaggio documentaristico.

Così nasce Fattore Umano, il nuovo programma a basso costo Videonews che ridà una dignità autoprodotta al preserale di Italia1. Sentire alle 19.00 domande come "apriresti mai una bottiglia di birra a un bambino?" o "divideresti la mia pizza?" fa riflettere sulle miserie umane con grandissima delicatezza.

Dopo i pessimi esperimenti del pomeriggio dello scorso anno, dall'orrido programma di Paolo Ruffini al pericoloso factual di Belen, la rete giovane riparte dal linguaggio del Grande Fratello applicato al comportamento sociale. E lo fa con un'ottima fotografia, un voice over femminile accattivante e un impianto narrativo molto scorrevole.

Fattore Umano non sarà originalissimo, ma potrebbe e meriterebbe di diventare un appuntamento fisso della programmazione di rete.

Fattore umano, la prima puntata lanciata da Barbara D'Urso. Sembra Mai Dire Candid?

senza tetto fattore umano

C'è molta mobilitazione, in casa Mediaset, per Fattore umano, il "nuovo" esperimento sociale di Italia1. Tanto nuovo in realtà non lo è, visto che dalle prime human clip anticipate il programma ricorda un altro già partorito a casa Mediaset: il Mai Dire Candid che vide le Iene incontrare per la prima volta la Gialappa's.

Il linguaggio della candid camera fu allora sfruttato per la prima volta a fini di analisi sociale (il programma andava in onda in prima serata nell'autunno del 2007). Ai tempi per recensirlo, su TvBlog, il sottoscritto tiro in ballo l'umorismo di Pirandello e il suo sentimento del contrario. In Mai Dire Candid, ad esempio, una Iena convinceva uno sconosciuto ad aiutarlo a sbarazzarsi del proprio cane dietro una prestazione in denaro.

In Fattore Umano, senza la Blasi alla conduzione che sarebbe costata troppo, troviamo qualcosa di simile. Nelle clip mostrate in anteprima a Domenica Live abbiamo visto la reazione "sociale" a una banconota di 50 euro lasciata cadere per strada: i più sono tentati a rubarla o a comportarsi onestamente, rincorrendo il legittimo proprietario? E, poi, ancora, che succede se diamo 100 euro a un senzatetto?

Tanto di cappello a Barbara D'Urso per aver ampiamente lanciato il debutto di Fattore umano, all'interno del suo contenitore domenicale. Non avrebbe potuto fare altrimenti, trattandosi di un prodotto della sua stessa testata giornalistica. La buona idea è stata riuscire a promuoverlo ad hoc, all'interno di un blocco dedicato ai vitalizi e alla corruzione nella politica. Della serie 'gli italiani sono onesti o no?', quale miglior occasione se non quella di fare pubblicità aziendalista?

Domani su Blogo commenteremo ulteriormente la prima puntata di Fattore umano, dopo la sua presa visione.

  • shares
  • Mail