A Conti fatti… L’Isoardi apre alle Storie vere e regala buoni casa

A conti fatti di Elisa Isoardi vira verso casi umani, sfratti e il populismo delle istituzioni, dalla puntata del 7 gennaio 2015

Elisa Isoardi, che in tv sembra sempre un’acqua cheta, ha deciso di tirar fuori gli artigli. La conduttrice di A conti fatti ha iniziato la sua stagione tv col rischio flop in agguato, visto il netto divario di ascolti del suo programma (partito al 13%) rispetto al resto del daytime di Rai1. Per non parlare dei temi – un programma di servizio su consumi e prodotti, degno erede imbolsito di Occhio allo spesa – e della confezione “antica” in cui vengono trattati.

Così quella che doveva essere la regina dell’Expo 2015, oltre che la promossa conduttrice Rai di un programma tutto suo, ha rischiato per un attimo di rimpiangere quell’Unomattina Verde condiviso con Massimiliano Ossini (insieme alla confermata conduzione dell’Unomattina tradizionale).

Poi, però, A conti fatti ha cominciato a rimontare salendo al 15%, mentre le Storie vere di Eleonora Daniele sono contemporaneamente volate al 20%.

eleonora daniele storie vere

Qual è il segreto del successo della bionda conduttrice di Estate in diretta? Aver trasformato il suo talk in una succursale mattutina della Vita in diretta: alla faccia delle storie di sconosciuti, di cui si doveva occupare, ormai tratta casi di cronaca (Loris in prima linea) e infotainment di sicura presa popolare, vedi la morte di Pino Daniele, coniugando taglio giornalistico e dibattito in studio. In questo modo riesce a dare filo da torcere anche a Mattino Cinque.

La differenza rispetto allo stile Mediaset è che la Daniele reagisce a tutto in maniera estremamente compassata e bacchettona e questo a Rai1 non può che piacere.

Temendo forse che l’ex gieffina potesse oscurarla, ecco che Elisa Isoardi, “a conti fatti”, ha deciso di imitarla. Sintonizzandosi oggi sul suo programma, ha lasciato di sasso il momento ‘caso umano’ che ha bruscamente interrotto il tema odierno, ovvero come rimettersi in forma dopo le feste. La conduttrice si è abbandonata a una retorica che da lei non ci saremmo aspettati:

“Con l’inizio della nuova stagione vogliamo raccontarvi la storia di una signora che purtroppo vive in macchina da cinque mesi con il figlio malato. Purtroppo ha trascorso anche il Natale e Capodanno in macchina mentre noi eravamo comodi. Poi ne parliamo con l’assessore al Comune di Roma e cerchiamo di risolvere anche questo problema”.

Insomma, A conti fatti di Elisa Isoardi ha ceduto alla stessa metamorfosi obbligata del programma estivo di Veronica Maya, Casa dolce casa, partito come sitcom e finito in dramma. A tener banco, come allora, l’allarme sfratti, con tanto di collegamento con l’inviata della Vita in diretta e finale demagogico a portata di telecamere.

La signora sfrattata di turno è stata, infatti, magicamente convocata dall’assessore per dopodomani, come nella più stucchevole puntata di Boss in Incognito:

“Signora, le diamo subito il buono casa. E’ un dovere per me occuparmi di lei”.

Anche per Elisa Isoardi – appena balzata in copertina per il suo presunto legame con Matteo Salvini – è un dovere non mollare Rai1.

Ultime notizie su Elisa Isoardi

Tutto su Elisa Isoardi →