Soffiate d’estate: Amadeus braccato da Rex

Chi l’avrebbe mai detto che Amadeus si sarebbe trovato solo… contro un cane. La sfida televisiva più attesa di questa primavera-estate è inedita quanto inaspettata: a competere con il nuovo preserale di Canale5, dominato dall‘attesissimo quiz 1 contro 100, sarà la nuova serie del Commissario Rex. Viale Mazzini scommette sulla new entry Kaspar Capparoni, l’attore

amadeus uno contro centoChi l’avrebbe mai detto che Amadeus si sarebbe trovato solo… contro un cane. La sfida televisiva più attesa di questa primavera-estate è inedita quanto inaspettata: a competere con il nuovo preserale di Canale5, dominato dall‘attesissimo quiz 1 contro 100, sarà la nuova serie del Commissario Rex.
Viale Mazzini scommette sulla new entry Kaspar Capparoni, l’attore che insieme al suo fido compagno a quattro zampe indaga ogni giorno su casi di cronaca nera: è stato scelto perché ha un volto da “deutsche” ed è perfettamente bilingue.
Il celebre cane poliziotto austriaco, dunque, si aggirerà per le strade di Roma, anche se la produzione è italo-austriaca: accanto a Capparoni (divenuto popolare grazie a Elisa di Rivombrosa e Capri), un cast tutto internazionale capitanato da Jun Ichikawa, Martin Weinke, Denise Zich e Pilar Abella.
La serie potrebbe avere una partenza di prova in prime time per poi passare da fine maggio al preserale, dove appunto è previsto lo scontro con 1 contro 100. E qui entra in scena Amadeus, rimasto in stand-by per l’intera stagione dopo il flop autunnale di Formula Segreta: il conduttore, tornato quest’anno a Mediaset dopo aver lasciato una solida Eredità in Rai, è in cerca della grande consacrazione sospirata da mesi.
Il quiz che lo vedrà al timone promette bene: è un game-show internazionale che ha debuttato nel 2000 in Olanda. Da allora, ha girato il mondo (22 Paesi) con successo. Come vi avevamo anticipato ai tempi in cui il conduttore più accreditato era Gerry Scotti, la formula prevede una sfida tra un concorrente e cento contendenti. Il suo scopo è sbarazzarsene a ogni risposta esatta per un montepremi finale di 200mila euro. Le domande sono di cultura generale e servono, oltre a una buona preparazione, sangue freddo e nervi saldi. Oltre a quel pizzico di buona sorte che è da anni il segreto del successo di Chi vuol essere milionario.
Riuscirà 1 contro 100 a ereditarne il pubblico strappandolo alla concorrenza?

[Fonte Leggo]