Rai 60 anni, Pippo Baudo contro Bruno Vespa per il mancato invito a Porta a Porta: “Non è il proprietario della Rai!”

Il conduttore non è stato invitato al primo speciale di Porta a Porta sui 60 anni della Rai.

Quando c’è qualcosa da festeggiare, Bruno Vespa ne combina sempre qualcuna delle sue. Il primo speciale di Porta a Porta dedicato ai 60 anni di mamma Rai, infatti, ha fatto infuriare il conduttore Pippo Baudo che, con Vespa, ha già avuto più di uno spiacevole precedente (il programma Centocinquanta, i vari sforamenti di Baudo in prima serata ai danni di Porta a porta, etc…).

Pippo Baudo non ha gradito il fatto di non essere stato invitato nel suddetto programma ma Bruno Vespa, vuotando di fatto il sacco, ha dichiarato che il popolare presentatore non è stato invitato proprio per i fattacci risalenti alla trasmissione dedicata ai 150 anni dall’Unità d’Italia, terminata tra discussioni, fughe dal palco e sputi. Ecco le giustificazioni di Vespa:

Baudo non è stato invitato alla trasmissione non per una dimenticanza, ma perché durante una riunione per le trasmissioni sui 150 anni dell’Unità d’Italia sputò addosso a Claudio Donat-Cattin, già vicedirettore di Rai1 e il più autorevole tra i nostri collaboratori.

Vespa ha aggiunto di aver comunque dedicato un filmato a Baudo nel corso del primo speciale. Il giornalista, inoltre, ha dichiarato che, se dovessero arrivare le attese scuse, la serenità tra le due parti verrebbe ripristinata come se nulla fosse successo:

L’incidente avvenne davanti a numerosi testimoni e Baudo non si è mai scusato. Baudo è stato tuttavia ricordato in un servizio filmato. Naturalmente, se si scusasse saremmo lieti di invitarlo alla seconda trasmissione sui sessant’anni della Rai del 29 gennaio.

Baudo, però, non ha arretrato di un millimetro dinanzi alle accuse di Vespa. Non capacitandosi della preminenza del giornalista, questa è stata la sua replica:

E’ Vespa che deve scusarsi con me perché è lui che non ha rispettato gli impegni di servizio pubblico e ha agito per vendetta personale. Non solo ha peccato, ma addirittura mi concede la grazia se io chiedo scusa. Ma chi è diventato Vespa, il proprietario della Rai?

Come due infanti che litigano durante una festicciola, però, è intervenuta la mamma di turno ossia il direttore di Rai 1, Giancarlo Leone, che ha deciso di condividere il seguente tweet riparatore che, in realtà, riparerà ben poco:

Sbagliato litigare per una presenza o un’assenza in un programma. Per tutto l’anno in tutti i programmi si festeggeranno i 60 anni Rai.

 

Comunque vada a finire la vicenda, la morale appare limpida: mai litigare con Bruno Vespa.

Il rischio maggiore è quello di avere l’onore di essere liquidato con un filmato di Porta a Porta, dopo appena 55 anni di carriera.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Pippo Baudo

Tutto su Pippo Baudo →