The Soup, in arrivo su Sky Vivo

Dopo l’esperimento ben riuscito di Geppi Hour, late night show tutto italiano condito dalla simpatia di Geppi Cucciari, Sky Vivo continua a investire su programmi autoprodotti e volti promettenti. Da mercoledì 28 febbraio, mentre l’Italia tutta (o quasi) si interrogherà sulle sorti della kermesse sanremese, Francesca Zanni porta in tavola una ricetta alternativa per i

francesca zanni the soupDopo l’esperimento ben riuscito di Geppi Hour, late night show tutto italiano condito dalla simpatia di Geppi Cucciari, Sky Vivo continua a investire su programmi autoprodotti e volti promettenti.
Da mercoledì 28 febbraio, mentre l’Italia tutta (o quasi) si interrogherà sulle sorti della kermesse sanremese, Francesca Zanni porta in tavola una ricetta alternativa per i palati più fini.
Debutta sul satellite, infatti, The Soup, una miscesa catodica esplosiva tutta da gustare. Gli ingredienti? I reality, le soap, le serie e i programmi più incredibili e sorprendenti sia italiani che stranieri.
Una zuppa mediatica che si preannuncia saporita, soprattutto se a servire il piatto in ogni puntata è una conduttrice piena di arguzia e di verve come Francesca Zanni.
Da un paio di anni gli aficionados alle frequenze radiofoniche possono seguirla e apprezzarla su Play Radio nel programma Play Watch, rubrica di critica televisiva dall’umorismo travolgente che la vede affiancata all’ironico Fabio Canino.
Eppure il pubblico la conosce soprattutto come ex componente di una delle coppie più simpatiche e caustiche dell’etere: le Gretel&Gretel, protagoniste di un fortunato programma radiofonico su RDS (wwwpuntogi) e di varie trasmissioni televisive (Zelig, Maurizio Costanzo Show, Quelli che il calcio), furono ufficialmente consacrate dal quiz demenziale Bigodini, in onda all’ora di pranzo su Italia1 con la conduzione dell’autore Max Novaresi.
La loro comicità si sposava a pieno con il clima da casco del parrucchiere della trasmissione e i botta e risposta comareschi che le vedevano impegnate in doppi sensi e giochi di parole hanno fatto sicuramente da apripista al duo femminile più quotato del momento, Katia e Valeria.
L’ex collega televisiva di Francesca Zanni, Michela Andreozzi, che ha compiuto come lei i primi passi nell’entourage di Gianni Boncompagni per poi diventare corista e redattrice di Non è la Rai, ha deciso di dedicarsi alla recitazione. I telespettatori la ricordano soprattutto come attrice de La Squadra, ma gli internauti più attenti avranno di sicuro scovato il suo blog personale che merita davvero una lettura.
Siete curiosi di sapere qual è stata la causa del divorzio artistico?
Chissà, magari una delle due legge questo post (che è sicuramente entusiastico e positivo) e decide di illuminarci. A ispirare questo appello è la nostalgia canaglia…