• Tv

Per Rizzo Nervo, Lorenza Lei peggio di Masi

Il consigliere Rizzo Nervo considera illegittima la nomina di Alberto Maccari alla guida del Tg1 e critica la scelta di Lorenza Lei


In casa Rai c’è l’annosa questione del direttore del Tg1 da risolvere e domani, 31 gennaio, il Consiglio di Amministrazione si pronuncerà in merito. Lorenza Lei ha proposto di mantenere Alberto Maccari, succeduto ad interim ad Augusto Minzolini, alla guida del Tg1 fino al 31 dicembre e di mettere Alessandro Casarin, che attualmente riveste il ruolo di condirettore, a capo del TgR. Per il primo, la scadenza del mandato ad interim è proprio domani.

Queste proposte della Lei hanno suscitato parecchie polemiche, ma lei al momento non ha dato segni di “cedimento”. Viene contestato soprattutto il fatto che il direttore generale sembra proseguire su una strada politica già percorsa dalla precedente amministrazione. Il più scatenato, in questo senso, è il consigliere Nino Rizzo Nervo (area Pd), che già sabato si augurava una dimostrazione di indipendenza da parte della Lei.

Intervistato questa mattina dal Corriere, il consigliere ha parole durissime per l’attuale direttore generale:

Direi che Lorenza Lei è stata più “brava” di Masi, lo dico ironicamente, nell’opera di devastazione dell’azienda. Ha rigorosamente proseguito nel solco di un accordo di ferro Pdl-Lega esterno all’azienda. Addio a Santoro, alla Dandini, a Saviano, a Ruffini. […] Oggi ecco la proposta di affidare la direzione del Tg1 a Maccari. E la TgR, la più grande testata giornalistica europea, a Alessandro Casarin, un uomo scelto dalla Lega. E siamo vicini a un’importante tornata elettorale.


Rizzo Nervo dà anche una spiegazione che esula dalla politica per giustificare “l’astio” verso la scelta di Maccari:

L’eventuale nomina di Alberto Maccari a direttore del Tg1 appare anche illegittima. Due anni fa proprio questo Cda ha votato una delibera in cui si impegnava a non affidare incarichi di responsabilità editoriale a dirigenti Rai andati in pensione. Non erano previste deroghe, invece Maccari, da neopensionato, dovrebbe addirittura dirigere il Tg1 fino al 31 dicembre.

Domani, insomma, Rizzo Nervo voterà contro la proposta della Lei. Se però la nomina di Maccari dovesse essere approvata, non è escluso che il consigliere possa dare le dimissioni, non mancando di sottolineare come la Rai stia andando sempre più incontro alla propria morte.

I Video di TvBlog