Socrate – Ritorno al merito con Tiberio Timperi martedì 7 febbraio in prima serata su Rai1

Il merito nelle sue varie sfaccettature al centro della nuova produzione in onda su Rai1 a febbraio condotta da Tiberio Timperi con la partecipazione di Sofia Bruscoli

di Hit



Il merito ed il senso del dovere in tutte le sue varie sfaccettature sarà protagonista di una nuova proposta televisiva, per ora una tantum, che andrà in onda nella settimana precedente al Festival di Sanremo in prima serata su Rai1, con la conduzione di Tiberio Timperi e qui mai scelta fu più opportuna in tema di merito, vista la lunga gavetta del giornalista romano e gli ottimi risultati che sta ottenendo sia in Unomattina in famiglia che in Verdetto finale e con la partecipazione di Sofia Bruscoli. Il titolo del programma sarà Socrate – Ritorno al merito, in riferimento al celebre filosofo greco, ed andrà in onda alle ore 21:10 di martedì 7 febbraio. Il programma ideato da Cesare Lanza e scritto con Silvia Zavattini, Elisabetta Simeoni, Luca Parenti, Antonio Eustor, prodotto internamente in Rai e diretto da Maurizio Ventriglia, esplorerà questo argomento, anche attraverso storie di persone che sono state coinvolte in un atto eroico e di come quel gesto ha cambiato la loro vita.

In studio saranno presenti 5 saggi-psicologi che spiegheranno ai telespettatori i meccanismi della mente di fronte a queste situazioni. Non ci si fermerà a questo tipo di episodi, ma si cercherà di parlare di merito in senso lato. Per esempio delle molte persone che svolgono la loro attività nel silenzio, senza cioè i clamori dei riflettori e lo fanno, pur raggiungendo eccellenti risultati, con estrema umiltà e agendo nell’ombra. Di coloro i quali mettono al centro dei loro sforzi la qualità della sostanza piuttosto che la vacuità di certa apparenza, cosa quest’ultima di cui il piccolo schermo, grazie soprattutto ai reality show, negli ultimi 10 anni ne fa ampia rappresentazione.

Si cercherà in sostanza di esplorare il merito, usando delle punte di eccellenza umana. Nella trasmissione saranno presenti, oltre che persone comuni, anche dei VIP, si tratterà di Albano, Ornella Vanoni, Gigliola Cinquetti, mentre per il mondo giovane sarà presente l’ex concorrente di Amici Loredana Errore e Max Gazzè. Ospite anche un grande attore oltre che doppiatore del calibro di Giancarlo Giannini che leggerà alcune pagine proprio di Socrate ed un interessante conversazione sul “merito di saper perdonare” fra Giovanni Bachelet, figlio del giurista Vittorio Bachelet assassinato dalle Brigate Rosse ed il giornalista Vittorio Feltri.

Foto: “La morte di Socrate” tela di Jacques-Louis David

Sulla carta sembra un modo di cercare di scardinare i meccanismi imperanti nella televisione di oggi, con contenuti meno presenti nelle scalette delle trasmissioni attuali. Per vedere se ciò accadrà non resta che aspettare martedì 7 febbraio alle ore 21:10 sulla prima rete della televisione pubblica.