Mediaset Premium, il calendario dei debutti dei telefilm per tutto l’anno. Lo streaming illegale? “Ci sarà ancora”. Premium Play presto anche per Playstation ed iPad

Mediaset Premium ha annunciato il calendario delle partenze dei suoi telefilm per tutto l’anno. Per Marco Leonardi (Direttore Contenuti e Marketing Premium) i download illegali non cesseranno, ed annuncia l’arrivo di Premium Play su altre piattaforme


Mediaset Premium ha avuto sempre, in catalogo, una buona quantità di serie tv, alcune delle quali anche molto attese dal pubblico. L’iniziativa che è stata presentata ieri a Milano, però, rompe con la tradizionale comunicazione mese per mese dei telefilm in onda su Mya, Joi, Steel ed il più recente Premium Crime.

La pay-per-view di Mediaset, infatti, ha annunciato già da inizio anno le date di messa in onda di quasi tutte le sue serie tv, con debutti che arrivano anche al prossimo novembre. Dopo il salto potete leggere il calendario delle partenze. Tra queste, una delle più attese è anche la prossima a debuttare: “Alcatraz”, il nuovo show di J.J. Abrams che, come vi abbiamo annunciato, andrà in onda su Premium Crime dal 30 gennaio, e per l’occasione la premiere di due ore sarà trasmessa in chiaro per tutti sul canale 309 (Premium anteprima). La stessa operazione sarà ripetuta con “Smash”, prodotta da Steven Spielberg, in onda su Mya dal 19 febbraio.

Si tratta di un’iniziativa che, come ha detto Marco Leonardi (Direttore Contenuti e Marketing di Premium) “è legata all’idea di veicolare al grande pubblico la qualità della nostra programmazione.” L’intento è anche quello di intercettare lo stesso pubblico in cerca di serie tv appena andate in onda in America, limitando per quanto possibile l’utilizzo di siti di streaming illegali (alcuni dei quali, la settimana scorsa, sono stato chiusi):

“Lavoriamo anticipando il più possibile la messa in onda, e quindi cercando di avere un gap temporale decisamente basso con gli Stati Uniti. Nel caso di Alcatraz, avremo una puntata una settimana dopo la messa in onda americana, e probabilmente questo limiterà in quache modo questi fenomeni. Probabilmente non li bloccherà, però è sicuramente più comodo vederseli in televisione una settimana dopo. Però questi fenomeni credo ci saranno ancora”.

Un altro modo per avvicinare questo pubblico potrebbe essere la trasmissione delle serie anche in lingua originale, per accontentare i “puristi” dei telefilm che non sopportano di sentire i propri attori preferiti con una voce diversa dalla loro. Leonardi ha ammesso che il servizio sembra interessare molte persone, ed anche su questo, pare, Mediaset Premium sta lavorando:

“Il riscontro lo abbiamo da ricerca qualitative, non da auditel, ed è estremamente positivo. Funziona tanto più la serie è attesa, sia che sia nuova o che sia una nuova stagione di una serie già in onda. Adesso abbiamo un problema di capacità, non riusciamo a trasmettere anche la lingua originale, lo faremo a breve”.

Sull’offerta, invece, il Direttore Contenuti e Marketing di Premium si sbilancia un po’ di più, ammettendo che da sole le serie televisive non potranno mai fare la fortuna dei canali a pagamento, anche se, una volta abbonati, i clienti i telefilm li cercano:

“Credo che una singola serie non spinga più di tanto la decisione di sottoscrivere un abbonamento, bisogna lavorare sulla qualità complessiva dell’offerta. Il calcio è il genere che maggiormente motiva le persone a sottoscrivere l’abbonamento, però anche cinema e serie tv stanno diventando sempre di più dei contenuti che la gente ama avere sempre a disposizione. Le serie, poi, hanno una quantità produttiva estremamente elevata, paragonabile a quella del prodotto cinematografico, ed anche se non sono un grande motivatore d’acquisto, poi hanno comportamenti di consumo estremamente elevati. La gente non dirà mai ‘Mi abbono perchè voglio vedere il telefilm’, poi, appena hanno sottoscritto l’abbonamento, il consumo dei prodotti seriali è altissimo.”

Proprio per questo, per attirare anche quel pubblico meno interessato al calcio e più al cinema ed alle serie tv, è stato attivato il servizio Play, raggiungibile anche attraverso la piattaforma X-Box. A questo proposito, Leonardi in conclusione ha annunciato che a breve questo servizio si estenderà anche ad altri apparecchi simili, come Playstation ed iPad.

Gennaio

17: Pretty Little Liars 2 (Mya)
24: Gossip Girl 5 (Mya)
30: Alcatraz (Premium Crime, debutto in chiaro sul canale 309)

Febbraio

19: Smash (Mya, debutto in chiaro sul canale 309)

Marzo

1: Memphis Beat (Premium Crime)
The Mentalist 4 (Joi)
3: Suits (Joi)
Nikita 2 (Steel)
28: Law & order: unità speciale 13 (Premium Crime)

Aprile

3: Fringe 4 (Steel)
6: Person of Interest (Premium Crime)
8: The Big Bang Theory (Steel)
20: The Middle
21: The Closer 7 (Premium Crime)

Maggio

4: 2 broke girls (Mya)
Suburgatory (Mya)
9: Chuck 5 (Steel)
10: Rush 3 (Premium Crime)
27: Hart of Dixie (Mya)

Luglio

2: Grimm (Steel)

Settembre

4: The Secret Circle (Mya)
The Vampire Diaries (Mya)
6: Sherlock 2 (Joi)
14: Rizzoli & Isles (Premium Crime)
29: Parenthood 3 (Joi)

Ottobre

15: Shameless 2 (Mya)
27: Major Crimes (Premium Crime)

Novembre

11: Fairly Legal 2 (Mya)
15: Are you there, Chelsea? (Mya)

In autunno

Royal Pains 4

Ultime notizie su The Vampire Diaries

The Vampire Diaries è un teen supernatural drama creato da Kevin Williamson e Julie Plec, basato sull'omonima serie di romanzi scritti da L.

Tutto su The Vampire Diaries →