Costantino e la Lecciso… attrazioni da circo?

Costantino Vitagliano e Loredana Lecciso, patriarchi del nullatalento catodico, hanno incarnato per molto tempo la deriva televisiva, spopolando nei media e trasformandosi in veri e propri fenomeni commerciali. A ripensare a quando lui bivaccava nel trono di Maria e lei sgambettava nel salotto di Mara, sembra ieri. Eppure, la popolarità dei personaggi in questione, dopo

costantino leccisoCostantino Vitagliano e Loredana Lecciso, patriarchi del nullatalento catodico, hanno incarnato per molto tempo la deriva televisiva, spopolando nei media e trasformandosi in veri e propri fenomeni commerciali.
A ripensare a quando lui bivaccava nel trono di Maria e lei sgambettava nel salotto di Mara, sembra ieri. Eppure, la popolarità dei personaggi in questione, dopo un periodo di solida tenuta mediatica, si è eclissata nel giro di una stagione, vedendo l’ex tronista accontentarsi della vetrina geriatrica di Rete 4 e l’ex di Al Bano ritagliarsi delle anonime ospitate da Costanzo – ormai presumibilmente ultimate -. E’ la stessa Loredana a confessare di avere un po’ di nostalgia per il video:

“Mi piacerebbe un programma in seconda serata per non espormi troppo. Vorrei sperimentare la mia vena comica in uno show di sapore cabarettistico con mia sorella Raffaella, intitolato Stress e Strass. Per l’occasione, meno scollature e più parole”.

Proprio per questo beccare i loro nomi tra i papabili concorrenti di Circus mi produce un senso di sollievo misto a compiaciuto sadismo. Innanzitutto perchè si sono svenduti al primo tentativo di rilancio come dei comuni sfigati qualsiasi e poi perchè un reality, al giorno d’oggi, non fa che inflazionare definitivamente l’immagine di un vip inizialmente quotato. E’ successo con il grande uomo di Cellino, eclissatosi per nostra fortuna dagli incessanti servizi di repertorio scandalistici, con Francesco Arca e Diego Conte – la cui professione di divi da copertina è sempre più in crisi -, con la signora Katia Ricciarelli, che ci ha sicuramente rimesso in credibilità artistica. Succederà presto con Alessandra Pierelli, che dopo essersi data le aria da aspirante attrice è tornata sul mercato con due reality in un anno, il che è decisamente troppo vista la sua totale mancanza di appeal dopo la love story di Uomini e Donne.
I reality, oggi come oggi, servono soltanto a chi non ha nulla da perdere e qualcosa di nuovo da mostrare (vedi “la nuova promessa del cinema” Elena Santarelli). Tutto il resto è fuffa e, una volta spremuta fino allo stremo dalla macchina dello show, non interessa più neanche ai settimanali.