The Chef, il regolamento del talent di La5 tra MasterChef e La Prova del Cuoco

Per candidarsi caricate la vostra videoricetta sul sito del programma: avete tempo dal 7 giugno al 7 luglio 2013.

Mentre Davide Oldani si ‘scalda’ su Real Time con The CooKing, Filippo La Mantia delizia i suoi clienti e proseguono i casting per reclutare i concorrenti, noi ci dedichiamo al meccanismo di gara di The Chef, il nuovo cooking talent che debutterà a settembre su La5.

Non è certo un caso che le prime informazioni sulla struttura del talent vengano da Panorama: come ricorderete, The Chef è realizzato in collaborazione con Mondadori e avrà come ‘titolo guida’,inevitabilmente, la rivista Sale&Pepe. E allora vediamo di capire come funzionerà The Chef.

Davide Oldani e Filippo La Mantia saranno i ‘giudici supremi’, dal verdetto insindacabile. 28 i concorrenti previsti per iniziare la gara: al loro fianco due coach, due aiuti insomma, che dispenseranno consigli e dritte. Chi saranno? Non si sa ancora. Magari persone di fiducia dei due chef stellati.

Dai 28 concorrenti iniziali si procederà a una prima scrematura con prove singole, quindi subentreranno prove a squadre. Che tipo di prove? Vanno per la maggiore le prove sensoriali, da quelle ‘palato’ (riconoscere un ingrediente all’assaggio) a quelle olfattive (individuare, ad esempio, un’erba aromatica solo dal profumo), passando per il riconoscimento tattile dei cibi. Immancabili quelle di improvvisazione culinaria, magari a base di ingredienti segreti.

A fare da guida le ricette pubblicate su Sale&Pepe, che fungeranno da traccia e da ispirazione per le varie prove: in più i concorrenti dovranno anche sostenere prove a budget limitato, oltre che dimostrare di saper organizzare catering di qualità, di saper gestire una mensa aziendale (a Mondadori ormai girano con le posate nel taschino?) e di soddisfare ospiti vip e magari qualche chef stellato ‘di passaggio’.

Insomma, il menu è di quelli infallibili, basato su ‘ingredienti’ testati e già graditi al pubblico. Si sente profumo di MasterChef, con le prove sensoriali e d’improvvisazione e nella struttura delle sfide a squadre in ‘esterna’; si percepisce qualche sentore de La Prova del Cuoco nei limiti di budget imposti ai concorrenti. L’elemento ‘nuovo’ sembra arrivare dalla ‘brandizzazione’, ovvero dall’uso di Sale&Pepe, ma vedremo come questo si declinerà nel concreto della gara.

Certo, con gli stessi ingredienti si possono creare tante ricette diverse: tutto sta nella fantasia, nella creatività, nell’estro degli chef (e degli autori). Si possono realizzare piatti sopraffini e ‘mappazzoni’ immangiabili. E molto dipende anche dai casting. Prima fase, quindi, delicata: e voi avete tempo fino al 7 luglio per candidarvi.

The Chef, su La5 a settembre il talent culinario con Oldani e La Mantia: casting aperti

In principio fu MasterChef, poi è arrivata La Terra dei Cuochi e ora ci si prepara a The Chef – Scelgo e creo in cucina: questo il titolo del nuovo talent culinario che partirà a settembre su La5 con gli chef Davide Oldani e Filippo La Mantia, pronti a ‘timbrare il cartellino’ per la celebrità tv. Prima, però, bisogna trovare i concorrenti: e così venerdì 7 giugno partono i casting per reclutare nuovi ‘eroi comuni’ tra i fornelli.

La chiamata ai ‘fuochi’ è arrivata via Sorrisi, con una ‘locandina’ che richiama subito il più classico dei ‘We want you’ ed elenca i ‘requisiti fondamentali’ per partecipare a The Chef:

“Ti senti un artista in cucina? Ami cucinare? I tuoi amici ti considerano un genio creativo in cucina? Credi di essere un talento culinario?”

Ecco, tutto qui: ampie possibilità di immedesimazione.
Se vi riconoscete nel ‘profilo’ avete tempo fino al 7 luglio per postare una videoricetta su www.thechef.mediaset.it: insomma dovete realizzare un video di due minuti (non di più), in cui dovrete indicare il nome del piatto, presentare gli ingredienti, prepararlo e impiattarlo.

Gli autori delle 50 migliori ricette selezionate da Oldani, che – ve lo ricordiamo – possiede una stella Michelin ed è lo chef del D’O di Cornaredo, e Filippo La Mantia, “oste e cuoco” – come si definisce – del ‘La Mantia’ all’Hotel Majestic di Roma, saranno poi ‘provinati’ in studio secondo il più classico dei casting tv ai fornelli. Solo 14 potranno ambire a diventare The Chef. Non è noto ancora il montepremi, ma considerato che il programma è realizzato da Mediaset in collaborazione con Mondadori, e vede il mensile Sale & Pepe già in ‘pole position’ con la sua community per le attività social, almeno un libro di ricette ci esce.

Per il resto staremo a vedere: personalmente la coppia Oldani&LaMantia mi stuzzica: la cucina POP del milanese Oldani (talmente amata da avere tutti i tavoli già occupati fino a settembre) e la carica siciliana di La Mantia. Basta che non venga detto loro di imitare i modi, i toni e i mezzi dei predecessori.

Fateci sapere come procedono i vostri casting, eh….