Ginnaste – Vite Parallele, su MTV le puntate inedite della terza stagione

Alessia, Sara ed Elisa le new entries che si aggiungono a Carlotta Ferlito, Betta Preziosa e Francesca De Agostini. Per vecchie e nuove leve l’obiettivo è il Campionato Mondiale di Anversa.

Dopo l’anteprima di maggio arriva finalmente su MTV la terza stagione di Ginnaste – Vite Parallele, la ‘madre’ di tutte i docu-teen-reality della rete, che ha inaugurato un prolifico filone seriale dedicato ai giovani e allo sport professionistico.

Nonostante la nascita di Campioni – Giovani Speranze, Ballerini – Dietro il sipario e Vite in apnea di La5, Ginnaste resta una delle serie di genere più amate e più seguite, un vero fenomeno di costume che ha aiutato non poco la Federazione Ginnastica Italiana a rimpolpare le proprie palestre.

Ma veniamo alla terza stagione di Ginnaste – Vite Parallele: dopo l’avventura delle Olimpiadi di Londra 2012 ritroviamo all’opera i pilastri della Nazionale di Ginnastica Artistica, ovvero Carlotta Ferlito, Elisa(betta) Preziosa, Francesca De Agostini e sul fronte maschile Nicola Bartolini, Filippo Landini, Marco Sarrugerio e Ludovico Edalli. New entry, invece, Andrea Cingolani, Alessia Praz, Sara Barri ed Elisa Meneghini: a loro il compito non solo di conquistare il pubblico (e fin qui non ci vorrà molto) ma soprattutto di dimostrare agli allenatori e alle compagne di meritare un posto in Nazionale.

Nelle prime 10 puntate trasmesse in anteprima a maggio abbiamo potuto seguire proprio il post-olimpiadi e l’esperienza agli Europei di Mosca, che hanno visto Carlotta Ferlito ancora fuori dal podio e l’affermazione di Andrea Cingolani, medaglia di bronzo, per la gioia dell’allenatore Serguei.

Con le altre 30 puntate, ciascuna di 22′ come vuole il formato (per un totale di 40 puntate, dunque), seguiremo i ragazzi alle prese con i Giochi del Mediterraneo e soprattutto i recenti Mondiali di Anversa, svoltisi dal 30 settembre al 3 ottobre. Potremo così viverli dalla prospettiva della Nazionale Italiana e capire quel che accade dietro una competizione internazionale e ‘nella mente’ di un atleta. Il bilancio dei Mondiali non è stato pessimo, visto l’Argento di Vanessa Ferrari al Corpo libero, ma non sono mancate le polemiche, soprattutto a causa di un discutibile tweet di Carlotta Ferlito che ha creato un (semi)incidente diplomatico con la rappresentativa USA.

Chissà se di questa ‘caduta’ di Carlotta ci sarà traccia in questa terza serie di Ginnaste – Vite Parallele, al via da oggi, 28 ottobre, dal lunedì al venerdì alle 16.00 (e in replica alle 18.30) su MTV (DTT, 8).

Ginnaste – Vite Parallele, su MTV la terza stagione in anteprima

Nuove protagoniste e nuove sfide in arrivo per le Ginnaste – Vite Parallele, che da oggi, lunedì 20 maggio, ritrovano MTV per dieci puntate in anteprima della terza e inedita stagione che partirà ufficialmente in autunno.

Due preview al giorno a partire dalle 15.50 (con replica alle 18.25) dal lunedì al venerdì: un assaggio condensato nella nuova stagione per salutare il cast prima dell’estate.

Le vicende delle protagoniste riprendono dalla primavera 2013: nella prima puntata, infatti, Carlotta – quest’anno impegnata anche con la Maturità – è in procinto di partire per Los Angeles, dove parteciperà ai Nickelodeon Kids’ Choice Awards, tenutisi a marzo, mentre Betta ha lasciato il residence dell’Accademia per dividere un appartamento con le tre new entries della Senior. Ma se pensate che per loro sia tutto rose e fiori sbagliate: il posto di Betta in nazionale non è al sicuro, visto che si rifiuta di eseguire il suo esercizio come previsto. Un avvitamento la mette in crisi e il nuovo direttore tecnico, Enrico Casella, non è molto incline a chiudere un occhio: “Se non fai l’esercizio come devi, te ne assumi le responsabilità”. Ecco, appunto…

Per tutte, soprattutto per le nuove arrivate, il primo obiettivo è un posto nelle amichevoli di Jesolo, preparatorie per i Campionati Europei di Mosca: visto che le ‘veterane’ hanno ormai raggiunto quasi tutto sembra che gli occhi siano puntati soprattutto sulla 16enne Elisa, in lizza per un posto per gli Europei. E’ suo adesso il vero ‘sogno’ a portata di mano.

Ma le gare non finiscono mai: oltre agli Europei di Mosca (che in realtà si sono già svolti a metà aprile), lo sguardo di atleti e allenatori è rivolto anche agli European Youth Olympic Festival in programma a luglio a Utrecht, fino ai campionati Mondiali di Anversa che prenderanno il via alla fine di settembre.

Ce n’è di allenamenti da fare, di sudore da buttare, di lacrime da versare per tutti i protagonisti di Ginnaste – Vite Parallele. Per adesso godiamoci l’anteprima.