• Tv

L’estate che ci aspetta /1

Ho letto un po’ qui e un po’ là, su Internet e sui quotidiani, di ciò che le nostre care e “affezionate” reti televisive hanno in serbo per noi per il periodo estivo. Come sempre lo scenario che si delinea non è dei più edificanti (s’intende, come sempre, il motto “de gustibus”), tra repliche a

Televisore estivoHo letto un po’ qui e un po’ là, su Internet e sui quotidiani, di ciò che le nostre care e “affezionate” reti televisive hanno in serbo per noi per il periodo estivo.
Come sempre lo scenario che si delinea non è dei più edificanti (s’intende, come sempre, il motto “de gustibus”), tra repliche a non finire di film visti e stravisti, come se il telespettatore dovesse per forza spegnere il cervello nelle giornate estive, e varie amenità. Per fortuna sembra che l’estate 2006 riuscirà a proporre qualcosa di alternativo (anche se non sempre di valore), come le trasmissioni che vado a riassumervi in questo e in altri post successivi.
Iniziamo con i nuovi programmi, definizione che noi di TVblog vediamo spesso con una certa preoccupazione.
Come abbiamo già detto in precedenza, il filone RAI dei quiz e giochi televisivi, attualmente dominato da Affari tuoi e L’Eredità, si arricchirà di due nuovi format la cui fase di test si aprirà tra qualche giorno, in vista di un probabile inserimento nel palinsesto autunnale. È così che prossimamente vedremo Carlo Conti alla conduzione di Alta tensione su RaiUno, Giancarlo Magalli con Mister, sempre su RaiUno. Dall’altra parte si prevede un nuovo show di Max Giusti, intitolato Un’estate al Max (in via di programmazione su RaiDue) nonché il ritorno in TV di Alba Parietti con il programma Grimilde.
Staremo a vedere se alla fine il pubblico estivo preferirà comunque l’ennesima replica dei soliti film di Franco e Ciccio a queste “nuove” proposte televisive.