• Tv

Spot Sky contro Premium ingannevole: 100 mila euro di multa

La battaglia degli spot fra Sky e Mediaset Premium fa segnare una vittoria della pay tv del digitale terrestre che, secondo l’Autorità Antitrust, sarebbe stata denigrata da uno spot andato in onda nel febbraio scorso per promuovere l’offerta “Tutto Sky a 29 euro al mese“. La formula, in realtà, è simile a tutti gli spot

di


La battaglia degli spot fra Sky e Mediaset Premium fa segnare una vittoria della pay tv del digitale terrestre che, secondo l’Autorità Antitrust, sarebbe stata denigrata da uno spot andato in onda nel febbraio scorso per promuovere l’offerta “Tutto Sky a 29 euro al mese“. La formula, in realtà, è simile a tutti gli spot che Sky sta utilizzando negli ultimi mesi. L’obiettivo è quello di far intendere che la propria offerta è qualitativamente migliore e quindi “relativamente” più conveniente anche a livello economico rispetto a Mediaset Premium.

Secondo RTI, che aveva prontamente denunciato lo spot, i messaggi (sia televisivo che radiofonico) non specificherebbero:

1) la circostanza che l’adesione all’offerta comporta la stipula di un contratto annuale e non trimestrale;
2) il costo del servizio dopo i primi tre mesi;
3) gli eventuali ulteriori importi dovuti alla sottoscrizione dell’offerta;
4) i costi addebitati al consumatore in caso di recesso anticipato;
5) il periodo di applicazione delle condizioni economiche previste dall’iniziativa promozionale.

La decisione dell’Antitrust, che ha comminato 100 mila euro di multa a Sky Italia per “pratica commerciale scorretta“, conferma il punto di vista del concorrente. Dopo il continua il video dello spot contestato