• Tv

Domenica In, conferenza stampa con Mara Venier

La presentazione della nuova stagione dello storico programma di Rai1.

  • 11.53

    A breve inizierà la conferenza stampa.

  • 12.04

    Inizia la conferenza.

  • 12.07

    Il direttore di Rai1 Coletta: “Mara mi mette una grandissima allegria e positività, è un’artista e una grande conduttrice Rai. Ci siamo conosciuti solo col mio arrivo a Rai1, ma abbiamo un gran feeling; è donna poliedrica, è volto del servizio pubblico che anche nell’intrattenimento raggiunge grande valore. Lei è autentica, non ha filtri. Questa è la sua terza Domenica In consecutiva, ha sempre vinto. I numeri sono molto significativi, l’anno scorso l’edizione è stata molto difficile, ma ha raggiunto spesso lo share sopra il 20% con oltre 3 milioni di teste di media”.

  • 12.08

    Coletta: “Viene premiata davvero l’autenticità di linguaggio, di intelligenza e di curiosità di Mara. Lei incarna una risposta continua a quello che la platea chiede”.

  • 12.09

    Coletta: “Mara riempie solitudini, restituisce problematica collettiva a chi guarda la televisione. La domenica è sempre una giornata di bilanci. La funzione consolatoria del pomeriggio della domenica ha una semantica così profonda, Mara riesce a centrare di anno in anno. Nel suo codice c’è anche la sua storia di attrice. Mara ha uno scalettone per i tempi, ma non ha un copione. Di fronte all’altro usa sempre registri diversi, si pone con atteggiamento open mind, senza pregiudizi. Lei riesce, pur nella piena semplicità e autenticità, ad avere una tecnica di improvvisazione che io ho molto studiato. Lei riesce a creare in diretta una piccola drammaturgia”.

  • 12.13

    Coletta continua con gli elogi: “Mara vince perché è inclusiva. È difficile che incontri qualcuno con cui crea distanza”.

  • 12.13

    Coletta: “Dai messaggi Whatsapp scambiati con Mara ho capito che a me piace come scrive l’italiano, è sempre un piacere leggerla. Le consiglierò di iniziare una attività di romanziera”.

  • 12.16

    Coletta parla anche della fragilità della Venier: “Lei si mostra per quella che è, nel mondo televisivo non è una banalità”.

  • 12.18

    Coletta nota l’empatia che la Venier è riuscita a creare anche con Achille Lauro, nonostante la distanza anche culturale.

  • 12.19

    Coletta: “Le punte di share toccate da Domenica In mi hanno fatto pensare che nonostante la lunga serialità Mara è attesa come un evento”.

  • 12.20

    Coletta: “Rinnovare l’edizione? Io ho guardato Mara e ho detto ‘ma cosa vuoi innovare? Qui non si cambia niente’ Da Mara ci si aspetta la confessionalità, l’intimità, la voglia di ricordare che nonostante tutto quello che viviamo, la vita è bella”.

  • 12.21

    Coletta: “Sono rimasto stupefatto dagli ascolti degli spazi pseudo giornalistici di Domenica In, a me quel tipo di informazione piace moltissimo. È una informazione neutra perché Mara pone domande che il cittadino vorrebbe fare al posto di Mara. Le interviste ai virologi hanno avuto grandi ascolti e sono un indicatore del fatto che anche l’informazione in chiave pop risponde ai bisogni del pubblico”.

  • 12.23

    Sarà la 45esima edizione di Domenica In.

  • 12.23

    Venier: “Grazie direttore, sarei rimasta un’ora ad ascoltarti. È vero, quest’anno volevo fare dei cambiamenti, volevo riportare una compagnia di giro, con riferimento alle mie prime edizioni di Domenica In. L’idea mia era di andare in sottrazione io, dando visibilità ad altri compagni di lavoro. Avevo già identificato un gruppetto niente male. Poi ci ho pensato, ci siamo incontrati a cena a casa mia col direttore, ci siamo guardati e in contemporanea abbiamo detto ‘rimane tutto così, ok?’. L’edizione scorsa è stata la più difficile per me – ne ho fatte 11 in tutto; ma è stata anche l’edizione che più mi ha dato emozioni”.

  • 12.25

    Venier: “Pensavo di non essere all’altezza, di non essere in grado di gestire una situazione così difficile, ho mollato una domenica, il sabato prima ho chiamato il mio avvocato e gli ho detto ‘io non ce la faccio’. Avrei dovuto avere ospite il giorno dopo il viceministro Sileri, che era risultato positivo proprio in quella giornata”.

  • 12.27

    Venier: “Il lunedì dopo quella domenica in cui non sono andata in onda ho sentito Coletta e Salini… non c’erano rimasti benissimo, soprattutto Salini. Ma mi hanno lasciata libera di decidere. Mi hanno detto che il pubblico ha bisogno di me. Dopo mezz’ora ho deciso e ho detto ‘ok, vado in onda’. Ho pensato che dovevo vincere le mie paure, perché il pubblico in questi anni mi ha dato tanto e qualcosa dovevo restituire”.

  • 12.28

    Venier: “Ho chiamato uno dei miei autori e gli ho chiesto di prepararmi un filmato sugli abbracci con gli ospiti. Io sono molto fisica, non riesco ad essere lontana e distaccata dagli ospiti”.

  • 12.29

    Venier: “Dopo che il mio autore mi ha mandato il filmato sugli abbracci, mi sono commosso, ho pianto. Sono ripartita così. Il mio gruppo di autori e collaboratori lavora da casa, mi sono ritrovata da sola. In camerino facevo tutto io da sola. In quel momento mi interessava solo portare il cuore a chi stava a casa. Abbiamo cambiato completamente il programma ed è andata molto bene”.

  • 12.31

    Venier ricorda di aver condotto una puntata di Domenica In a fine maggio col piede rotto: “Alla fine della diretta sono andata in ospedale. Poi non mi sono fermata. Ho detto a Coletta: ‘Non mi sono fermata col covid, figurati se mi fermo per una frattura”.

  • 12.32

    Venier: “Partiremo senza pubblico, l’orchestra ci sarà, ma sarà ridotta con 4 o 5 elementi. Rai mi ha chiesto di avere non più di 8 ospiti per ogni puntata”.

  • 12.33

    Venier: “Le mie non sono interviste, ma chiacchierate. Aldo Grasso qualche mese fa fece un pezzo dicendo che sembra che io stia sul divano di casa quando faccio le interviste. Non mi sono sentita affatto offeso, anzi, l’ho ringraziato. Nella prima puntata ci saranno Romina Power e Loretta Goggi, già ospiti nell’ultima puntata della scorsa stagionale”.

  • 12.35

    Ospiti in studio anche Claudio Amendola e Anna Tatangelo. In collegamento da Milano ci sarà Mika, per lanciare l’iniziativa I love Beirut: “Mika è una persona molto sensibile, siamo diventati amici”. E aggiunge: “In esclusiva – lo dico, anche se non mi piace molto la parola (ride, Ndr) – avremo un videomessaggio del Premier Conte”.

  • 12.35

    Venier: “Achille Lauro è stato il primo a mandarmi un messaggio quando mi sono rotta il piede. Ora sono pronta per ballare con lui!”.

  • 12.45

    Venier: “Gli ascolti? Non sono una patita, di solito è mio marito che vede i numeri, a me interessa solo se siamo andati bene o male. I numeri non li capisco neanche, io inverto l’orario con il dato di ascolto. Non è l’andare bene quello che mi gratifica, ma mi gratifica che la gente continua a ringraziarmi per la compagnia che ho fatto a loro”.

  • 12.45

    Venier spiega che la puntata della scorsa stagione che non dimenticherà è l’ultima con Romina Power: “Quando l’ho vista entrare in studio, sapendo che il giorno prima aveva perso la sorella, l’ho abbracciata, fregandomene delle regole che lo vietava. Quell’abbraccio lì non li dimenticherò mai”.

  • 12.45

    Venier annuncia l’ospitata della De Filippi a Domenica In: “Ci sarà molto presto Maria De Filippi”. Chiediamo a Coletta se c’è il rischio che salti anche questa volta la presenza della conduttrice, come accaduto due anni fa. Coletta: “Io non ero presente all’epoca, oggi posso con fermezza dire che la De Filippi sarà ospite, per decisione mia e dell’Ad Salini”.

  • 12.46

    Coletta: “Progetti extra Domenica In? Sono agonistico con gli ascolti. È simbolico che Mara ricominci con la Power, i fili di questa pagina storica non sono stati ritirati”. Poi cita l’ultimo romanzo di Veronesi, vincitore del Premio Strega.

  • 12.48

    Coletta: “Vorrei che Mara davvero accompagnasse nell’affrontare la pandemia che forse adesso ci fa un po’ meno paura”.

  • 12.49

    Coletta: “Qualsiasi direttore di senso invaderebbe il palinsesto con Mara Venier, perché è portatrice di grande vitalità. Ma tengo che la mia direzione possa partorire una idea di prima serata. Non è vero che ci sono volti che fanno meglio rispetto che un’altra. A vincere sono le idee. Mara è sicuramente la regina del pomeriggio della domenica, ma sfido me stessa e Mara a poter pensare anche ad una prima serata in tarda primavera che possa avere al centro l’imprevidibilità”.

  • 12.50

    Venier: “Direttò, te la sei sparata così ‘sta cosa, mi viene l’ansia”.

  • 12.52

    Chiediamo alla Venier come sarà il nuovo gioco di Domenica In: “Ci stiamo lavorano, per questioni burocratiche non si può realizzare nelle prime due puntate. Il gioco sarà molto semplice, coinvolgerà ovviamente il pubblico a casa. Vogliamo giocare con due famiglie, che devono rispondere ad alcune domande. È un modo per avere un rapporto con le persone comuni. Non ci sono soldi in palio, ma un oggetto, un cimelio che viene portato dall’ospite”.

  • 12.52

    Venier: “Ho dichiarato la mia riconoscenza a Maria De Filippi, che quando non ero più in Rai, fui leggermente allontanata, lei fu l’unica ad aiutarmi. Grazie a Tu sì que vales ho portato un pubblico più giovane su Rai1. Sono onesta: riconosco che quel pubblico lo devo a Mediaset e Tu sì que vales. Maria ha letto l’intervista al Corriere, mi ha ringraziato e mi ha detto che verrebbe volentieri. Da qui è nata l’ospitata”.

  • 12.54

    Venier ospite dello speciale di Rai1 sul femminicidio con la De Filippi? Coletta: “Non ne ho ancora parlato con Mara, ma sapete che Mannoia, Ferilli e De Filippi sono molto legate a Mara. Quindi sì, in una riunione si è parlato di una partecipazione straordinaria di Mara. Che lo sta scoprendo adesso”. Lei ironizza: “Allora facciamo una conferenza ogni settimana, così ho le notizie!”. Coletta definisce la partecipazione di Mara un ‘cameo”.

  • 12.55

    Venier: “Quello di Conte sarà un messaggio alla nazione ospitato da Domenica In”.

  • 12.55

    Domanda: la d’Urso inizia quando finisce Domenica In, è il segnale della vittoria della Rai? Venier: “Cosa vuoi che ti risponda? (ride, Ndr). Te mando un bacio!”

  • 12.57

    Venier: “Sono tornata in Rai due anni fa, molto libera. Zequila e Pappalardo? Fu un incidente di percorso. Non ho nessun tipo di rancore. Alla fine ‘come caschi, caschi in piedi’. Ho subito dei torti, sono stata un po’ umiliata, non me lo meritavo, ma poi alla fine sono ancora qua. Il 20 ottobre compio 70 anni e sono ancora qua col pubblico che mi riempie di affetto e con il direttore Coletta che mi ama.

  • 12.59

    Venier: “La domenica pomeriggio il pubblico ha voglia di avere un po’ più di intrattenimento e di rilassarsi. La prima domenica ci sarà il professor Le Foche. Io sono preoccupata per la riaperture delle scuole. Difficile dire oggi se faremo più intrattenimento durante la stagione, dipenderà da come si evolve la situazione. Lo decideremo strada facendo”.

  • 13.03

    Venier osserva che anche durante il lockdown: “ho cercato di rallegrare il pubblico, ho ospitato un virologo a puntata. Ma non posso far finta di niente”.

  • 13.05

    Venier: “Ho un’età a rischio e un marito che ha recentemente avuto una polmonite. Ho lavorato nascondendo il terrore. Ho sempre avuto paura. Ogni giorno alle 18 aspettavo il bollettino. Quando il mio autore un giorno mi ha mandato un messaggio dicendomi che a Roma i positivi erano solo 8, allora lì qualcosa è cambiato”.

  • 13.05

    Venier: “In radio sono stata benissimo, il direttore della radio mi sollecita, ma non voglio prendere troppo impegni. Ma la radio mi piace molto. Non escludo di tornarci, ma nel caso in primavera”.

  • 13.06

    Venier ‘smentisce’ Coletta spiegando che il suo passato di attrice non ha segnato la sua grande facilità di improvvisare.

  • 13.08

    Venier: “La timidezza io l’ho superata lavorando con Nanni Loi alle candid camera”. Finisce la conferenza.

Sta per iniziare nella sede Rai di Viale Mazzini a Roma la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di Domenica In con Mara Venier. TvBlog seguirà l’incontro con i giornalisti in tempo reale, riportando tutte le dichiarazioni. Presenti, oltre alla conduttrice, il direttore di rete Stefano Coletta e il vice Maria Teresa Fiore.

Domenica In avrà inizio il 13 settembre alle ore 14.00.

I Video di TvBlog