The Walking Dead chiude dopo 11 stagioni (ma arrivano altri due spin-off)

The Walking Dead volge al termine. Beh, non proprio: la Amc, oggi, ha annunciato che l’undicesima stagione di The Walking Dead sarà l’ultima. Mentre i fan si disperavano, però, il network ha anche annunciato l’arrivo di altri due spin-off dello show, di cui uno con protagonisti due volti amatissimi del telefilm.

Ma andiamo con ordine: la notizia della chiusura di The Walking Dead, che debuttò negli Stati Uniti nell’ottobre 2009 (ed a pochi giorni di distanza anche in Italia su Fox, che ha continuato in questi anni a trasmetterla in contemporanea con l’America) è stata addolcita dalla comunicazione che l’undicesima stagione sarà supersize. Ben 24, infatti, gli episodi di cui sarà composta, dodici dei quali andranno in onda nel 2021, ed altri dodici nel 2022.

Prima di vederli, però, bisognerà arrivare al finale della decima stagione: il 4 ottobre prossimo la Abc trasmetterà la puntata che sarebbe dovuta andare in onda ad aprile ma la cui post-produzione non è stata completata in tempo a causa della quarantena. In aggiunta a questo episodio, il network ha annunciato altri sei episodi in arrivo nei primi mesi del 2021.

Insomma, prima di dire addio a The Walking Dead ce ne vorrà di tempo. Anche perché, se la serie madre ha annunciato di avere una data di scadenza, così non è per i suoi spin-off: il primo, Fear The Walking Dead, debutterà ad ottobre con la sesta stagione. Il secondo, World Beyond, andrà in onda dal 4 ottobre (proprio dopo la messa in onda del “finale” della decima stagione) ed arriverà in Italia di lì a poco su Amazon Prime Video.

Poi, ci sono i due nuovi progetti oggi annunciati: uno vedrà come protagonisti nientemeno che Daryl (Norman Reedus) e Carol (Melissa McBride), è stato creato da Angela Kang e Scott. M. Gimple, entrambi già al lavoro sulla serie originale, ed andrà in onda nel 2023.

L’altro, invece, Tales From The Walking Dead, sarà una serie antologica, con episodi autonomi o racconti sviluppati più puntate, che potranno presentare nuovi personaggi o figure già note all’interno dell’universo della serie. Per questo show non è stata annunciata una data di messa in onda.

A tutto questo, si aggiungano i film dedicati al personaggi di Rick Grimes (Andrew Lincoln), a cui la Amc sta lavorando da tempo. The Walking Dead, insomma, finisce, ma non finisce: impossibile, d’altra parte, rinunciare così facilmente ad uno show che ha regalato al network ascolti superiori ai 10 milioni di telespettatori, creato un universo da cui attingere con nuovi progetti e generato introiti grazie al suo merchandising.

E se i comic book di Robert Kirkman da cui è tratta la serie si sono conclusi l’anno scorso, The Walking Dead in tv non vuole saperne di finire. Gli zombie sono duri a morire: ormai lo abbiamo imparato.