I retroscena di Blogo: il day time estivo di Rai1

I volti e i programmi del day time estivo della prima rete della Rai

Mentre la stagione invernale si prolungherà fino alla fine di giugno, si sta mettendo a punto in queste ore il palinsesto del day time estivo della prima rete del servizio pubblico radiotelevisivo. Vediamo insieme quali saranno i programmi ed i volti che li animeranno da inizio luglio e fino ai primi vagiti del prossimo mese di settembre.

Si parte con l'edizione estiva di Unomattina con una nuova coppia, secondo le intenzioni della Rai alla guida dello storico contenitore del mattino inventato da Giovanni Salvi nel 1986 ci dovrebbero essere Alessandro Baracchini di Rai News (anche questa volta un prestito estivo per Rai1 da questa testata dopo Gianluca Semprini) e la rampante giornalista del Tg1 Giorgia Cardinaletti, la cui carriera pare indiscutibilmente in ascesa.

Seguirà un programma dedicato al delicato mondo della terza età condotto dall'inedita coppia formata da Beppe Convertini e Anna Falchi. Per la compagna del deputato di Forza Italia Andrea Ruggeri (nipote di Bruno Vespa) un ritorno in televisione in pompa magna proprio dalle frequenze della più importante rete della televisione pubblica.

Dopo l'edizione delle 13:30 conferma (da lunedì 1 giugno) del varietà diretto e condotto da Pierluigi Diaco Io e te, che torna ad occupare questa porzione del palinsesto estivo della prima rete della televisione pubblica dopo i buoni riscontri della precedente edizione, rafforzati dalla versione intimista del sabato notte andata in onda nel corso di questa ultima stagione televisiva.

Monica Marangoni, che nella scorsa estate presidiava il mattino, dal lunedì al venerdì, con il programma Tutto chiaro non resterà a bocca asciutta. avrà infatti un programma nella medesima fascia oraria, ma solamente il sabato e la domenica. Per quel che riguarda l'edizione estiva della Vita in diretta ancora non c'è stata la fumata bianca, ma fra i candidati alla conduzione (lista lunga) si staglia il nome del buon Pino Strabioli.

  • shares
  • Mail