Adriana Volpe a Blogo: "Magalli vuole fare pace con me? Forse una pace mediatica... non mi ha fatto neanche le condoglianze"

La showgirl, che ha abbandonato il Grande Fratello Vip per un grave lutto familiare, ha parlato del suo futuro in tv: "Io e Michele Cucuzza al mattino su Canale 5? Sarebbe bellissimo..."

Nel giorno della finalissima del Grande Fratello Vip 4 (stasera in diretta su Canale 5), di cui è stata indiscutibilmente protagonista, Adriana Volpe parla ai microfoni di Blogo non soltanto per fare il bilancio dell'esperienza nella Casa, abbandonata anzitempo a causa di un grave lutto, ma anche per rispondere alle recenti dichiarazioni di Giancarlo Magalli, per mettere a tacere le voci su una presunta crisi matrimoniale e per, infine, commentare le indiscrezioni sul suo futuro in tv (su Canale 5 con Michele Cucuzza, si dice).

Innanzitutto come stai e come sta la tua famiglia?

Sono stati giorni duri, dove mi sono sentita impotente di fronte ad un virus terribile ed impietoso che ha portato via mio suocero. Con fatica ho preso per mano la mia famiglia, cercando di infondere coraggio; faccio sentire il mio calore a Gisele (la figlia, Ndr) cercando giorno per giorno di mostrarle come, al di là del dolore, la vita riserverà ancora colori e felicità. Ogni sera le dico di guardare il cielo e che la stella più luminosa che vede è il nonno. L’amore resta.

In piena emergenza coronavirus, che Italia ti immaginavi all'interno della Casa e quale Italia hai trovato una volta uscita?

Sin dalle prime notizie che ci ha comunicato Alfonso (Signorini, Ndr) ho capito che, uscendo, avremmo trovato un mondo profondamente cambiato, ferito. Più passava il tempo e più immaginavo i negozi chiusi, le persone a casa, il lavoro fermo per tutti. Ma pensavo anche alla mia bella Italia: forte, con un sistema sanitario fatto di medici e operatori sempre in prima linea, vite che salvano vite. Sono figlia di un’infermiera che ha lavorato in rianimazione, sala operatoria e chirurgia d’urgenza dedicando la sua vita agli altri e conosco i sacrifici ed i turni massacranti quando si lavora in prima linea. A loro va tutta la mia stima. È stato impressionante uscire dalla Casa, che rappresenta una sorta di “bolla” ed immergermi in una realtà completamente diversa da quella che avevo lasciato.

Posso chiederti se, quando eri in Casa, ti sei mai preoccupata per la salute tua o dei tuoi coinquilini? Hai mai chiesto di poterti sottoporre a esami per sicurezza, mentre eri nel gioco?

Sono rimasta sempre molto serena per la mia salute e per i miei coinquilini mentre ero nella Casa, semplicemente perché la produzione del Grande Fratello è una grande famiglia, attenta ad ogni minimo dettaglio, soprattutto per la salute dei concorrenti.

La sensazione è che aver partecipato al Gf Vip abbia giovato 'televisivamente' ad Adriana Volpe in termini di affetto del pubblico e di ritorno di immagine...

Ti dico di più. Il Gf Vip ha giovato ad Adriana come persona, ancor prima che televisivamente perché, per la prima volta, mi sono sentita libera di essere totalmente me stessa innanzi alle telecamere, senza copione, esattamente come sono nella vita privata. Un vero e proprio brivido che ha cambiato per sempre il mio modo di fare televisione. E di questa straordinaria opportunità devo dire grazie anzitutto ad Alfonso, agli autori e ad una rete che mi ha accolto come una famiglia. In questo programma mi sono messa a nudo. Ho provato molte emozioni: ho pianto, riso, mi sono arrabbiata, mi sono commossa e per la prima volta si è creata un’empatia con il pubblico autentica che ha generato un’ondata impressionante di affetto, che solo uscendo dalla casa ho scoperto di avere. Dentro la casa, non vedendo lo studio e non sentendo gli applausi, non mi ero minimamente resa conto che molti hanno vissuto con me quelle stesse emozioni. La cosa mi commuove profondamente.

È anche vero che Adriana Volpe ha dato molto al reality. Di cosa sei più orgogliosa e cosa, invece, non rifaresti?

Sono orgogliosa di esserci stata, di essere stata coraggiosa, autentica e, come ho letto spesso definirmi, una “guerriera”. Rifarei tutto, vivendo ogni singolo istante. Perché questa avventura televisiva è in realtà diventata un percorso di vita, tre mesi che rappresentano per me una rinascita.

Quando hai deciso di partecipare al Gf Vip avevi messo in conto di poter essere coinvolta nei casi di gossip legati a Zequila e a Denver?

I gossip sono all’ordine del giorno per chi lavora nel mondo dello spettacolo… mi divertono e non mi spaventano, purché si sveli, infine, la verità. Quella la amo sopra ogni altra cosa e mi arrabbio molto se viene taciuta o manipolata.

Alfonso Signorini è stato garanzia di correttezza, per te?

Ho sempre stimato professionalmente Alfonso, ma mi ha colpito molto la sua generosità ed umanità. Come ho detto a lui, è stato un grande faro nei momenti difficili, l’ho sentito vicino e quando sono uscita ho visto le belle parole che ha speso per me. Sentire la sua voce rotta dall’emozione mentre parlava delle nostre storie durante le puntate , vederlo così partecipe ed empatico con ognuno dei concorrenti è un valore aggiunto che ha conquistato il mio cuore.

Ad un certo punto te la sei presa con gli autori. Cosa è successo davvero?

(ride, ndr) Scaramuccie da convivenza, nulla di che. Diciamo che mi sono divertita a “dimenticare” di indossare il microfono qualche volta, nulla più. In realtà, gli autori sono sempre stati presenti; si creano legami incredibili nel confessionale, difficili da raccontare all'esterno per quanto sono intensi.

La tua rivelazione sulla clausola nei contratti Rai in caso di gravidanza ha avuto ripercussioni?

Ad oggi, ancora non ho avuto modo di approfondire ciò che è stato detto in merito dopo le mie dichiarazioni, perché, sin dalla mia uscita dalla Casa, mi sono completamente dedicata alla famiglia. Per chiarezza voglio precisare che, all’epoca dei fatti, la mia segnalazione diede il via ad un’inchiesta dell’Espresso che portò, infine, a modificare la clausola. Tutto documentato.

Blogo ha riportato la voce di una versione weekend di Mattino Cinque condotta da te con Michele Cucuzza. Come stanno le cose?

Lavorare in coppia con Michele sarebbe bellissimo ed una collocazione come quella, nel palinsesto, non so perché, me la sentirei a pennello (sorride, Ndr).

Giancarlo Magalli, qualche settimana fa, ha detto di voler fare pace con te.

Giancarlo ha detto di voler far pace con me ai giornalisti. Non a me. Probabilmente è una “pace mediatica”, perché non mi ha mai cercata, chiamata, inviato un messaggio, neanche di condoglianze. Eppure il mio numero ce l’ha. Consentimi, invece, di ringraziare con il cuore in mano tutti i colleghi e gli amici, molti dei quali, in maniera del tutto inaspettata, hanno inviato messaggi di vicinanza e solidarietà a me ed alla mia famiglia.

In queste ore si legge che hai smesso di seguire su Instagram tuo marito e che il vostro rapporto sarebbe in crisi. Qual è la verità?

Sono rimasta sorpresa dell’attenzione mediatica che si è creata intorno a me, addirittura c’è chi controlla “chi segue chi”. Wow. Come ho avuto modo di chiarire sui miei profili social, non sono proprio la regina della tecnologia. Devo aver combinato qualcosa per cui non vedevo molti dei profili a me più vicini, ma ho risolto presto tutto. Ed ho colto l’occasione anche per togliermi, diciamo, un sassolino dalla scarpa, chiarendo una volta per tutte (si spera) che tra me e Denver non c’è nulla, se non una bella amicizia nata nella Casa, come con tanti altri. Andrea è un ragazzo garbato e sensibile. Ognuno di loro ha impreziosito questo viaggio e con molti credo continuerà una bella amicizia anche al di fuori del programma.

  • shares
  • Mail