Il Gran Ballo di Bake Off, Benedetta Parodi e i giudici tra Grease e Happy Days

Bake Off Italia 7 finisce e rinnova la tradizione del balletto finale.

Si cominciò per gioco, ma ormai la scivolata di Ernst Knam è un must della finalissima di Bake Off. La settima edizione del cooking talent show di Real Time, vinta da Martina, si è conclusa con l'immancabile balletto, sempre più studiato, curato e preparato.

In un'edizione dalla scenografia ispirata agli anni '60, la coreografia non poteva che richiamare Grease, con Benedetta Parodi nei panni di Sandy e Danny 'sdoppiato' tra Ernst Knam e Damiano Carrara. A far da cornice tutti i concorrenti, entrati nel tendone della villa lombarda alla fine di agosto - almeno per il pubblico tv - e liberi di tornare a casa alla fine di novembre. Pure troppo.

Con tante settimane di lavorazione alle spalle, il Gran Ballo Finale ha il sapore della festa di fine produzione, del divertissment di gruppo anche se l'impressione che si ha dai toni pastelli e solitamente pacati del programma è che non sia uno di quei set dove la tensione di taglia col coltello. Qui i coltelli affondano in ben altro.

Se la coreografia, la musica e i costumi rimandano a Grease, la confezione cita altro, ovvero la sigla di Happy Days: il giradischi, la grafica e il lettering lasciano pochi dubbi a chi ha superato i 18 anni, c'è poco da fare.

Qualsiasi sia il genere, lo stile e la coreografia scelta per chiudere l'edizione, il gran finale resta la scivolata di Knam. Questa volta, però, fa piacere vedere tra i protagonisti anche lo Staff: i ringraziamenti alla squadra che ha reso possibile il programma sono sempre troppo pochi, troppo frettolosi e incapaci di renderli davvero protagonisti. La grande foto di gruppo che chiude l'edizione, invece, è davvero una delle cose più belle di questa settima, lunga e non proprio entusiasmante, edizione di Bake Off Italia.

  • shares
  • Mail