Skam Italia: la quarta stagione si farà

Le foto pubblicate su Facebook (e poi rimosse) dall'attore Massimo Reale.

La quarta stagione di Skam Italia, il docu-drama di produzione italiana, remake dell'omonima serie di produzione norvegese, distribuita su TIM Vision, si farà.

La conferma, non ufficiale, è arrivata oggi da uno degli attori co-protagonisti della serie, Massimo Reale, che, in Skam Italia, interpreta la parte del dottor Roberto Spera, lo psicologo scolastico. Sul proprio profilo Facebook, visibile a tutti, infatti, Reale ha condiviso due foto scattate sul set, con una semplice e inequivocabile didascalia: "Skam 4" (al momento della pubblicazione di quest'articolo, però, il post con le relative immagini è stato rimosso dall'attore).

In una di queste foto, Massimo Reale è in compagnia del giovane cast maschile della serie: Ludovico Tersigni (che, presto, vedremo anche nel primo episodio di Oltre la Soglia, nuova serie di Canale 5 con Gabriella Pession), Federico Cesari, Francesco Centorame e Nicholas Zerbini.

La quarta stagione, quindi, della serie ideata, scritta e diretta (per le prime due stagioni) da Ludovico Bessegato, è in produzione. Già qualche tempo fa, un articolo pubblicato su Latina Today aveva riacceso le speranze dei fan.

Le foto pubblicate da Massimo Reale, però, non potevano non suscitare un entusiasmo ancora maggiore perché, in questo caso, non siamo di fronte ad un'indiscrezione ma ad una conferma vera e propria, con tanto di immagini.

La piccola leggerezza dell'attore (il fatto che abbia cancellato il post fa supporre che non fosse autorizzato a parlare pubblicamente della serie sebbene l'abbia fatto sul proprio profilo privato Facebook che, però, come già scritto, è visibile anche a chi non gli è "amico") ha scatenato migliaia e migliata di tweet entusiastici condivisi dai supporter della serie. L'hashtag #SkamItalia è al primo posto tra i trending topic di Twitter.

In attesa della conferma ufficiale, possiamo comunque dire che questa è davvero una bella notizia per quanto riguarda la serialità italiana.

  • shares
  • Mail