Live - Non è la d'Urso, Panzironi si presenta in studio in manette (VIDEO)

Il guru della dieta più contestata del momento: "Lo faccio per protesta, vogliono processare libertà di stampa"

Adriano Panzironi si è presentato con le manette alle mani nella puntata di Live - Non è la d'Urso di domenica 20 ottobre 2019 (dalla prossima settimana il programma si sposterà al lunedì). Il guru della dieta più contestata del momento ha spiegato a Barbara d'Urso di averlo fatto "per protesta", convinto che il processo che lo coinvolge e che inizierà a marzo, "è nei confronti della libertà di stampa" perché d'ora in poi, in pratica, non sarebbe più consentito a non medici di parlare di alimentazione.

Dopo tale exploit, Panzironi, accusato di esercizio abusivo della professione medica, è stato al centro di un lungo talk a cui hanno preso parte, tra gli altri, anche Vladimir Luxuria e Giovanni Ciacci.

Contestato praticamente da tutti i presenti (la Luxuria lo ha definito, per dire, "cafone"), è stata la padrona di casa a criticare il giornalista in maniera forse più lucida, spiegandogli "che non puoi consigliare integratori se non sei nutrizionista" e invitandolo in più occasioni a non sovrapporsi agli altri ospiti.

Il tutto prima di dare spazio al reality, dal titolo 5 mesi per rinascere, ideato da Panzironi e trasmesso nei mesi scorsi su alcune reti televisive locali.

Infine, come a voler individuare dei corresponsabili, la d'Urso ha definito Panzironi un "fenomeno mediatico" mostrando come nei mesi scorsi molti programmi televisivi - e non solo Le Iene e il suo Live - si siano occupati di lui.

  • shares
  • Mail