Salvini fa pace con la Gruber e poi la riattacca durante un comizio: "Dice che non è di sinistra. No, no" (Video)

Salvini fa pace con la Gruber sul finale di Otto e mezzo, ma poco dopo durante un comizio ad Ascoli torna all'attacco: "Dice che non è di sinistra. No, no". Nuovo affondo contro Fazio: "Prende 3 milioni l'anno e fa comizi"

Le voglio più bene che mai”. Parola di Matteo Salvini, che durante i titoli di coda di Otto e mezzo sembrava essersi riappacificato con Lilli Gruber dopo un match senza esclusione di colpi di oltre quaranta minuti.

L’apparenza però inganna, soprattutto se si è in campagna elettorale. E così la promessa di ben due mazzi di fiori da donare alla conduttrice viene soffocata e superata i distanza di qualche ora dal corso degli eventi. Basta infatti salire sul palco di piazza del Popolo ad Ascoli Piceno per riaccendere la miccia.

Una parte di voce l’ho lasciata in studio da Lilli Gruber dove ho registrato”, esordisce il vicepremier. La platea mugugna e la temperatura si alza ulteriormente quando Salvini torna a pungere la giornalista.

Mi ha detto che non è di sinistra. No, no, no. E mi ha detto pure che anche Fazio non è di sinistra. No, no, no. Sono tutti leghisti. La Gruber leghista, Fazio leghista”.

E siccome un attacco a Fazio al giorno sembra essere diventata la prassi, ecco un nuovo capitolo della saga:

“La Gruber mi ha detto ‘perché ce l’hai con Fazio?’. ma io non ce l’ho con Fazio. Mi sta solo sullo stomaco che faccia comizi per la sinistra col Rolex al polso, pagato 3 milioni di euro all’anno dagli italiani che pagano il canone Rai”.
  • shares
  • Mail