The Walking Dead, nella nona stagione ci sarà un salto temporale

La nuova showrunner di The Walking Dead anticipa la novità più importante della nona stagione

thewalkingdead8-3.jpg

La prossima stagione di The Walking Dead si prepara a sconvolgere i fan della serie tv e forse, arrivata alla nona stagione e con l'ottava che è stata la meno vista degli ultimi anni negli Stati Uniti, qualche novità era necessaria.

Uno dei cambiamenti principali di The Walking Dead sarà dietro le quinte con Angela Kang che prenderà il ruolo di showrunner dalle mani di Scott M. Gimple che nel frattempo è diventato supervisore dell'interno universo Walking Dead, comprendente anche lo spinoff Fear the Walking Dead.

Proprio Angela Kang è intervenuta durante un evento stampa di AMC e, come riporta Hollywood Reporter, ha fornito un'importante anticipazione sulla nuova stagione: ci sarà un salto temporale.

Giocheremo con il tempo in questa stagione, ci sarà un salto in avanti nel tempo

Le parole di Kang confermano che la serie tv di AMC (in Italia in onda su Fox) seguirà gli eventi raccontati nel fumetto di Robert Kirkman in cui dopo la fine della guerra tra Rick e Negan c'è un salto temporale di due anni.

Kang non ha trattato, ovviamente, le questioni più rilevanti che riguardano la nuova stagione di The Walking Dead ovvero l'addio di Andrew Lincoln/Rick con tanto di ritorno di Jon Bernthal (Shane) e la modalità con cui sarà gestita la presenza di Lauren Cohan/Maggie nella nuova stagione, considerando che l'attrice sarà sicuramente in 6 dei primi 8 episodi per poi spostarsi nella serie tv ABC Whiskey Cavalier in arrivo nel 2019.

Stiamo lavorando ad una stagione che ha un impatto e emozioni nuove. Ci saranno cose davvero divertenti da fare. Voglio concentrarmi principalmente sui rapporti tra i personaggi principali che sono un po' stati trascurati, ma anche su tutti i nostri straordinari personaggi regular nella serie.

Così ha spiegato il loro approccio alla nuova stagione Kang, che lavora alla serie tv sin dal settimo episodio della prima stagione, diventando ora il quarto showrunner dopo Frank Darabont, Glen Mazzara e Scott Gimple, che di fatto ha preso il posto come supervisore del creatore Robert Kirman nel frattempo passato a Amazon.

Nonostante il ventilato addio di Maggie, sarà una stagione interessante per le donne di The Walking Dead, ha spiegato Kang

Le donne del nostro show saranno coinvolte in storie davvero interessanti. E penso a Michonne (Danai Gurira), Maggie o Carol (Melissa McBride) c'è davvero molto su cui lavorare. Per chi si aspetta soprattutto storie dedicate a loro, troveranno davvero ottimo materiale sulle nostre donne nella prossima stagione

Gimple, che starebbe anche pensando di espandere ulteriormente il franchise dando vita ad una nuova serie, ha rivelato che è stato lui e non Kirkman a spingere perchè la serie fosse legata a quanto visto nei fumetti

Volevo vedere quei momenti che ho trovato sulla carta.

Anche Gimple non si è sbilanciato sui futuri e previsti addii, anche su quelli in Fear the Walking Dead, ma ha fatto capire che la sua idea è di dare ad ogni personaggio un inizio, una struttura e una conclusione.

The Walking Dead tornerà ad ottobre, una data precisa e un trailer sono attesi al prossimo San Diego Comic-Con a cui parteciperà anche Jon Bernthal.

  • shares
  • Mail