Lethal Weapon, cosa è successo sul set della serie tv? Parla l'attore al centro delle accuse

Il caso Lethal Weapon si complica, Clayne Crawford e Damon Wayans non si parlerebbero ormai da mesi a causa di alcuni incidenti sul set.

Lethal Weapon

La situazione della serie tv Lethal Weapon si fa sempre più ingarbugliata. Dopo l'indiscrezione di deadline che vi abbiamo riportato ieri, che raccontava di una terza stagione a forte rischio con addirittura una possibile cancellazione o una sostituzione in corsa dell'attore protagonista Clayne Crawford, arrivano le parole dell'attore e ulteriori dettagli su presunti incidenti avvenuti sul set.

L'adattamento televisivo di Arma Letale, arrivato alla sua seconda stagione attualmente in onda negli Stati Uniti su Fox e in arrivo a maggio in Italia su Italia 1, è stato un discreto successo, capace di ricreare in tv quel mix di azione e divertimento della saga cinematografica con Damon Wayans e Clayne Crawford che si sono infilati nei ruoli dei detective interpretati da Danny Glover e Mel Gibson, senza cercare di imitarli ma trovando una loro strada adatta al pubblico televisivo. Tutto questo, così come il lavoro di centinaia di persone tra cast, produzione, comparse, tecnici, sembra a rischio per colpa delle intemperanze di Clayne Crawford.

In un lungo post pubblicato su Instagram, che nato come social network per immagini, ormai viene usato per divulgare comunicati attraverso immagini di un testo, Clayne Crawford ha raccontato la sua verità.




Forgive my delayed response. #truth


Un post condiviso da Clayne Crawford (@claynecrawford) in data:



Come potete immaginare le notizie di ieri sono state molto dolorose.

Confermo che sono stato rimproverato due volte questa stagione sul set di Lethal Weapon. La prima volta è stato perchè ho reagito con rabbia ad una situazione lavorativa che non ritenevo sana o capace di permetterci di realizzare un buona lavoro, che si svolgevano con un regista esterno che con il suo assistente si sono molto infuriati. Ho incontrato le risorse umane, da parte mia mi sono scusato e ho svolto la consulenza psicologica richiesta dallo studio. Come ordinatomi dallo studio ho dato parte del mio stipendio ad una delle parti coinvolte. Il secondo rimprovero è legato ad un episodio accaduto mentre ero regista di puntata. Un attore sul set si è sentito in pericolo perchè un proiettile di scena lo ha ferito. Si è trattato di un incidente successo nonostante tutte le misure di sicurezza che erano state prese. Mi prendo la responsabilità di quanto successo perchè ero responsabile del set.

Ho grande rispetto, affetto, cura di tutto il mio staff e cast e non avrei mai messo in pericolo intenzionalmente nessuno. Amo come si realizzano film e serie tv. Apprezzo il lavoro di chiunque. C'è bisogno del supporto di tutti. Sono terribilmente dispiaciuto se il mio modo passionale di lavorare possa aver dato fastidio alle persone presenti sul set, metterli a disagio, o non sentire valorizzato il proprio lavoro. Chiedo scusa a tutto il cast, lo staff per l'attenzione non richiesta che Lethal Weapon sta ricevendo.

Per me è motivo di orgoglio trattare chiunque con dignità e gentilezza. Sono veramente grato per il lavoro che svolgo e sento la responsabilità di fare un buon lavoro per il resto del cast, per la mia famiglia, per lo stato in cui sono nato e per tutti i fan. Spero rimarranno tutti vicino a me e allo show.


Dopo queste sue parole deadline è entrata in possesso di ulteriori dettagli relativi agli episodi citati da Crawford, scoprendo che i due attori protagonisti di fatto non si parlano se non per questioni lavorative e che la situazione sia praticamente insostenibile, anche se ancora Fox e Warner Bros non hanno preso alcuna decisione.

Riguardo al primo incidente raccontato da Crawford, deadline ha scoperto che si sarebbe verificato in una scena che si svolgeva all'aperto in cui Crawford recitava insieme ad un attore guest star. La scena sarebbe stata emotivamente molto carica ma da un palazzo vicino arrivavano dei rumori che disturbavano il lavoro, portando Crawford ad una reazione veemente che sarebbe stata registrata. Dopo la reazione il regista si sarebbe licenziato dopo aver girato due episodi di Lethal Weapon. Pare che ci sarebbe stata un'altra discussione con Crawford che a causa di un incidente sul set di un altro film, avrebbe avanzato delle richieste di maggior sicurezza per girare una scena d'azione, portando ad un'accesa discussione.

Lethal Weapon

Riguardo all'incidente avvenuto mentre era regista dell'episodio, secondo deadline l'attore rimasto ferito sarebbe il co-protagonista Damon Wayans. Sembra che la produzione fosse già stata chiamata sul set perchè Wayans avrebbe saltato il primo giorno delle riprese dell'episodio diretto da Crawford dicendo che era malato. Il secondo giorno sarebbe poi avvenuto l'incidente sul set con un frammento di proiettile shrapanel e Wayans sarebbe stato mandato a casa, quando poi è tornato sul set avrebbe chiesto di limitare i movimenti del suo personaggio e preteso di non impugnare un arma o di non fare le scale. Questo avrebbe portato ad una discussione tra Crawoford e Wayans con il primo che avrebbe usato parole molto pesanti.

La vicenda sarebbe arrivata ai vertici della Warner Bros Tv e sebbene l'episodio sia poi stato terminato, pare che i rapporti tra i due co-protagonisti si siano definitivamente incrinati. Le intemperanze di Crawford avrebbero stupito gli amici dell'attore, considerato da tutti un vero gentiluomo del sud (l'attore è nato in Alabama).

Deadline nel suo report rivela ulteriori dettagli che da un lato permettono di chiarire la situazione sul set di Lethal Weapon, dall'altro possono essere utili a noi fan anche per capire come funziona un set televisivo. Il sito USA rivela infatti che su richiesta di Wayans non vengono effettuate le classiche letture del copione con il cast prima di girare ciascun episodio. Anche se non è una situazione inedita per una serie drama, in questo caso provocherebbe ulteriore stress sul set a causa delle diverse scene che vanno rigirate per l'assenza di prove.

La serie ha poi subito in sostanzioso cambio di sceneggiatori tra le due stagioni e sembra che Crawford abbia approfittato di questa instabilità per dare i propri suggerimenti alle varie sceneggiature. Inoltre il set di Lethal Weapon non avrebbe dei produttori esecutivi esperti del lavoro, capaci di tenere a freno le intemperanze dei protagonisti. A bilanciare questa mancanza di esperienza ci sarebbero dei produttori assegnati specificatamente a ciascuno dei due attori.

La situazione è ancora più ingarbugliata perchè sia Wayans che Crawford sono al momento senza un'agenzia che li supporta. Sembra che Crawford avrebbe licenziato la propria dopo il primo incidente sostenendo che non l'avrebbero gestita nel modo migliore. Pare che l'attore si sarebbe rivolto al sindacato SAG-AFTRA per cercare supporto, che però non ha voluto commentare la vicenda.

Adesso la palla passa nelle mani di Warner Bros e Fox che dovranno decidere come comportarsi e se sacrificare l'intera serie tv, con tutte le ricadute occupazionali per cast e staff tecnico che questo comporterebbe.

  • shares
  • Mail