Lethal Weapon, terza stagione a rischio per colpa di Clayne Crwaford (Riggs)

Lethal Weapon, la terza stagione della versione tv di Arma Letale sarebbe in pericolo per colpa del comportamento di uno dei protagonisti

Lethal Weapon

Un personaggio instabile interpretato da un attore altrettanto instabile. Sembra questo il destino di Lethal Weapon adattamento televisivo della saga di Arma Letale, la cui seconda stagione è in onda negli Stati Uniti su FOX e in arrivo su Italia 1. Secondo quanto riporta deadline in esclusiva la terza stagione di Lethal Weapon sembra essere però a rischio a causa del comportamento di Clayne Crawford, l'interprete di Riggs, uno dei due personaggi su cui la serie si poggia, quello più imprevedibile, scorretto. Il ruolo interpretato da Mel Gibson nella saga cinematografica di Arma Letale.

La notizia arriva decisamente a sorpresa, perchè nel pieno di quel periodo in cui le reti broadcaster americane si preparano a presentare il palinsesto della prossima stagione e decidono il futuro delle serie tv attualmente in onda, Lethal Weapon sembrava viaggiare tranquilla verso un rinnovo per una terza stagione. Negli Stati Uniti è la serie tv più giovane ma anche la più vista delle produzioni Warner Bros TV in onda sulla FOX, superando sia Gotham che Lucifer le altre due serie tv Warner, con una media complessiva (non solo nel giorno di messa in onda) di 1,7 di rating con 6,9 milioni di spettatori che crescono a 8,7 milioni considerando tutte le piattaforme che trasmettono la serie.

Lethal Weapon

Secondo quanto riporta deadline Clayne Crawford avrebbe pessimi rapporti sul set con il resto del cast e con lo staff di produzione e avrebbe avuto tutta una serie di pessimi comportamenti che sono stati più volte sottolineati e ripresi dalla produzione. Crawford sarebbe accusato di trattare male gli altri, in modo anche verbalmente violento, causando un ambiente ostile dal punto di vista lavorativo, ma non ci sono riferimenti ad accuse di molestie sessuali o violenze fisiche. Un comportamento non accettabile sul posto di lavoro e che lo renderebbe molto simile al personaggio che interpreta, l'instabile, burbero e imprevedibile detective Riggs.

Sembra che la situazione sarebbe talmente degenerata al punto che gli altri attori e lo staff di Lethal Weapon non si sentirebbero più a proprio agio ad averlo sul set. Una situazione che rischia di mettere in pericolo la serie tv al punto che starebbero già ragionando su una situazione estrema, una sostituzione in corsa dell'attore che interpreta Riggs. Fox e Warner Bros non hanno commentato quanto riportato da deadline.

La decisione di cambiare il volto di uno dei protagonisti, più consona ad una soap opera che ad un action drama come Lethal Weapon, sarebbe una misura estrema per salvare una serie tv che ha comunque un buon riscontro di pubblico ma che soprattutto è nata intorno a Damon Wayans, l'interprete di Roger Murtaugh (il ruolo che nei film era di Danny Glover). Nel febbraio 2016 proprio grazie all'arrivo di Wayans nel cast, la serie ottenne il via libera e solamente un mese dopo, a seguito di una lunga ricerca, venne scelto Crawford per il ruolo di Martin Riggs, l'ex Navy SEAL, ex poliziotto del Texas che arriva a Los Angeles per ricominciare dopo la morte dell'adorata moglie.

Non resta che attendere la decisione di Warner Bros e Fox, con la speranza che tutto possa rientrare e non si debba assistere ad un cambio di protagonista o ad una cancellazione della serie tv.

  • shares
  • Mail